Delphi 6 di Borland in versione Windows

La società, che ha da poco riaperto una filiale diretta nel nostro Paese, ha lanciato la versione 6.0 del tool derivato dal celeberrimo Turbo Pascal.

Dopo Kylix per Linux, Borland ha presentato l'analogo tool per Windows, ovvero la versione 6.0 di Delphi il noto ambiente di sviluppo derivato dal mitico Turbo Pascal. Ricordiamo infatti che, se si utilizzano le librerie cross platform (fornite con il software) che emulano la Gui di Windows e di Linux, è possibile avere un unico sorgente da compilare senza alcuna modifica sotto i due sistemi operativi.
In Delphi 6 troviamo numerose novità, a partire dal pieno supporto per tutti gli standard, compreso Xml, Soap, Wsdl e Xls, e dalle funzioni BizSnap, Web Snap e Data Snap che aiuteranno gli sviluppatori a creare applicazioni sia client che server che supportano anche i servizi Web.
Web Snap è un framework per lo sviluppo sul web che supporta gli application server più diffusi come Apache, Netscape e Microsoft Internet Information Services, mentre DataSnap consente di creare middleware web service ad elevate prestazioni per la connessione con i principali database (Oracle, DB2, Interbase e Sybase) tramite Xml, Dcom o Corba.
"Delphi 6 consente a ogni azienda di muoversi velocemente nello sviluppo di applicazioni e-business con servizi web senza abbandonare le metodologie passate, il proprio knowhow e il vecchio codice sorgente", ha affermato Simon Thornhill, vice presidente e general mananger dei prodotti Rad di Borland.
Delphi 6 sarà disponibile in tre versioni: Personal, Professional ed Enterprise. La prima, scaricabile (gratuitamente) anche da Internet, è utile per coloro che devono valutare il prodotto, poiché non consente l'uso commerciale delle applicazioni sviluppate (non è neppure consentito utilizzarle all'interno della propria azienda), la seconda viene invece distribuita a 1.099 Euro (390 l'upgrade), e infine l'Enterprise ha un prezzo di 3.339 Euro (2.229 l'aggiornamento). Per maggiori informazioni sul prodotto è possibile consultare l'indirizzo Internet www.borland.it/delphi/index.htm.
Con l'intento di offrire servizi sempre più mirati al nostro mercato, la Borland ha aperto una propria sede anche in Italia. In pratica è stata assorbita la struttura dell'attuale distributore italiano (la International Software Servizi di Ernesto Franchini) con l'intento di ampliarla notevolmente, mentre rimane intatta la rete distributiva basata su reseller e solution provider delegati anche al training dei prodotti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here