Dell prova a evolvere da semplice pc vendor

Michael Dell ha in mente di trasformare la sua azienda in un fornitore di infrastrutture Internet. Una serie di servizi e programmi, appena annunciati, fanno da ossatura per la nuova strategia.

Dell sta cercando di ridisegnare la propria immagine, per passare da
semplice pc vendor a fornitore di prodotti e servizi infrastrutturali
per il mercato Internet aziendale. Per arrivarci, la società ha
appena annunciato una serie di programmi, focalizzati nelle aree che
già da un po' costituiscono nuova fonte di interesse, come i server e
lo storage, indirizzati prevalentemente a Isp e Asp. L'intento di
Michael Dell è provare a percorrere la strada dell'outsourcing, in un
mondo nel quale il concetto di data center sta cambiando, ma certo
non sta scomparendo. E per gestire dispositivi come telefoni,
palmari, appliance o pc per il Web, occorrono comunque server, magari
dedicati.
In quest'ottica si inquadra il lancio,
x-link
già anticipato; 006; A; 20-03-2000
x-fine-link
, dei PowerApp, server appliance di dimensione più contenuta e per
impieghi verticali. I primi modelli, battezzati 1u e 2u, sono i più
sottili oggi nella gamma del costruttore, girano sotto Windows e
Linux e si dedicano a compiti come il Web hosting o il caching. Il
prezzo parte da oltre 4 milioni di lire. A essi si affianca il
programma Dell Service Provider Direct, che intende sposare questa
offerta di server con la domanda che emerge dalla comunità dei
fornitori di servizi Internet. Il costruttore ha istituito un set di
risorse focializzate sulle esigenze di quzesti clienti e, anche per
loro, fa leva sul rapporto diretto che da sempre ne caratterizza il
modello di business. Con Arthur Andersen e Gen3 Partners, inoltre, è
stato avviato il programma "E"xpert Services, per lo sviluppo di
soluzioni di e-business e adeguata consulenza in materia. Un'altra
iniziativa, chiamata Universal Access e un po' più vaga nei contorni,
dovrebbe servire per fornire accesso a Internet via connessioni più
strette e broadband, così come di tipo wireless, su appositi
dispositivi.
Tutto questo insieme di programmi trova poi sostanza finanziaria
nell'incubatore Dell Ventures, attraverso il quale la società intende
sostenere start up indirizzate nelle aree individuate come a forte
potenziale, sempre nel mondo Web.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here