Azure VMware

Microsoft e Dell Technologies rafforzano la loro partnership annunciando un'esperienza Vmware nativa e certificata su Microsoft Azure.

Microsoft e Dell Technologies hanno annunciato un ampliamento della partnership tra le due aziende, con nuove soluzioni Vmware. Nello specifico, si tratta soprattutto dell’offerta di un'esperienza VMware nativa, supportata e certificata su Microsoft Azure.

L’azienda di Redmond ha anche “dato il benvenuto” a Vmware all’interno dell’ecosistema Microsoft 365. Al fine di estendere le funzionalità di gestione e sicurezza di Microsoft Intune, nonché quelle di Windows Virtual Desktop.

Le soluzioni Azure VMware

Le soluzioni Azure Vmware, illustra Microsoft, offrono un ambiente Vmware completo su Azure. Questo consente ai clienti di eseguire su Azure carichi di lavoro nativi basati su VMware. C’è ora dunque la possibilità di eseguire, gestire e proteggere applicazioni in ambienti VMware e Microsoft Azure con un framework operativo comune.

In tal modo i clienti potranno sfruttare gli investimenti, le competenze e gli strumenti VMware acquisiti nel tempo. Inclusi Vmware vSphere, vSAN, NSX e vCenter, sfruttando al contempo la scalabilità, le prestazioni e l'innovazione di Azure.

Con le soluzioni Azure Vmware i clienti avranno la possibilità di estendere e ridistribuire i loro carichi di lavoro Vmware in modo nativo sull'hardware dedicato Azure. Senza dover effettuare il refactoring delle loro applicazioni. Alcuni degli scenari più comuni, spiega Microsoft, potrebbero essere: riduzione o espansione dei datacenter, disaster recovery e business continuity, sviluppo di applicazioni moderne.

Azure VMwareI carichi di lavoro Vmware su Azure possono essere facilmente modernizzati tramite l'integrazione con un'ampia gamma di servizi di Azure. Quali ad esempio Azure Active Directory, Azure AI e IoT, che consentono nuove esperienze intelligenti. I clienti possono inoltre usufruire del pricing e dei vantaggi di Azure per Windows Server e SQL Server hosted su Azure Vmware Solution.

Vmware e Microsoft 365

Quella relativa alla piattaforma cloud Azure non è l’unica nuova partnership attivata da Microsoft e Dell riguardante VMware.

Microsoft ha annunciato anche l’entrata di Vmware Workspace ONE nell'ecosistema Microsoft 365. I clienti saranno in grado di utilizzare Workspace ONE per gestire e proteggere le funzioni di produttività di Office 365 sui device. Ciò, tramite l'integrazione con Microsoft Intune e Azure Active Directory Premium, come parte della suite Microsoft Enterprise Mobility + Security.

VMware Workspace ONE, spiega Microsoft, verrà aggiornato per potersi integrare con le Api di Intune. Al fine di fornire dati sullo stato del dispositivo per aggiornare i criteri di accesso condizionali di Azure Active Directory.

La configurazione delle policy di accesso condizionali per Office 365 e le app basate su Azure continueranno a essere eseguite nel portale di amministrazione di Azure Active Directory. Questa integrazione, spiega Microsoft, fornirà ulteriori scelte tecnologiche per i clienti impegnati nella loro trasformazione digitale.

Come parte delle nuove attività di partnership, Vmware estenderà anche le funzionalità di Microsoft Windows Virtual Desktop. Le funzionalità, informa Microsoft, dovrebbero essere disponibili come tech preview entro la fine dell'anno 2019.

Informazioni sulle Azure Vmware Solution sono disponibili sul sito Microsoft Azure, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome