Dell e Ibm sguainano le spade nei blade server

Botta e risposta fra i due concorrenti in un settore emergente. La prima ha aggiornato il biprocessore PowerEdge 1655Mc con nuovi Pentium III, mentre la seconda ha scelto gli Xeon per ilo proprio BladeCenter.

25 novembre 2002 Dell e Ibm hanno rilasciato i tanto attesi server blade, aggiungendosi a Hewlett-Packard e Rlx Technologies, che hanno già adottato la nuova tecnologia per rendere i sistemi sempre più sottili. Dell ha scelto il chip Intel Pentium III per il proprio sistema biprocessore PowerEdge 1655Mc. In contrasto, Ibm ha dotato il proprio nuovo server col processore di Intel più potente, Xeon, per il proprio sistema biprocessore BladeCenter che gli permette di inserire 14 di questi in uno chassis da 7 unità. Ambedue i prodotti saranno sviluppati a partire da questa settimana, col PowerEdge 1655Mc dal costo di 3.298 dollari per un singolo blade e lo chassis dove inserirlo; mentre il BladeCenter d'Ibm costa 1.879 dollari per singola unità, anche se assieme al rack si attesta sui 2.789 dollari.

I server blade sono le versioni più sottili dei server rack e, proprio per la loro dimensione, possono essere posti in maggior numero all'interno di un rack. Dell può mettere assieme sei dei suoi blade in uno chassis da 3 U. Il sistema include hard disk Scsi e power supply ridondanti, switch Ethernet e ventilatori. Il sistema di Ibm può ospitare due hd da 40 Gb Ide e supportare fino a 8 Gb di memoria. Ibm, inoltre, ha reso possibile connettere lo chassis BladeCenter in un sistema Nas via Ethernet o in una San utilizzando un adattatore Fibre Channel.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here