Definitivo: Mci sceglie Verizon

Dopo quattro rilanci da parte di Qwest, di nuovo Mci si orienta verso Verizon. Per paura di perdere i suoi migliori clienti.

Dopo l'annuncio di un primo accordo raggiunto per l'acquisizione di Mci, nelle scorse settimane la battaglia tra Qwest e Verizon sembrava essersi fatta decisamente più aspra.
Non una replica dei contenziosi che hanno visto nell'ultimo anno protagonista Oracle, ma qualcosa di molto simile, con due aziende intende a contendersi la società e la stessa incerta tra le ragioni del portafoglio e quelle del business.
Ora pare che la vicenda sia giunta alla sua conclusione naturale: Mci avrebbe infatti deciso di accettare un'offerta per 8,5 miliardi di dollari da parte di Verizon Communications, malgrado Qwest fosse disposta ad andare persino oltre i 9,9 miliardi già offerti, per timore di forti defezioni tra la sua clientela corporate.
Secondo quanto riportano le cronache americane, il board di Mci avrebbe giustificato pubblicamente la sua scelta a favore di una offerta più bassa, proprio in considerazione del gradimento da parte dei sui clienti di più grosse dimensioni, i quali avrebbero addirittura manifestato l'intenzione di ricorrere al diritto di recesso qualora la scelta si fosse orientata verso Qwest.
Che l'orientamento di Mci fosse tutto a favore di Verizon era chiaro fin dall'inizio, con l'accettazione della prima offerta, già allora inferiore a quella di Mci, con la giustificazione della maggiore stabilità e delle migliori prospettive di crescita di Verizon.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here