Datawarehouse: nove Cio trend per il 2011-12

I decisori Ict devono familiarizzare con nove linee di tendenza che nel biennio in corso impatteranno budget e processi. Parola di Gartner.

Il datawarehouse è destinato a rimanere una componente chiave dell'infrastruttura It, anzi accrescendo la propria importanza, vista la crescita di domanda rivolta a business intelligence a all'ampliamento della business analytics.

«Verificando come soluzioni tecnologiche emergenti si fondono con pratiche comprovate, il Cio può evitare quegli sprechi di bilancio generati da involontarie deviazioni nel budget», ha dichiarato Mark Beyer, vice presidente ricerca di Gartner.

Gartner ha identificato nove linee di tendenza nel mercato del datawarehousing per il 2011 fino al 2012.

Eccone l'elenco completo: ottimizzazione e prestazioni, data warehouse appliance, intensive Poc (proof of concept), carichi di lavoro misti, rinascita del data mart, Dbms a colonna, In-Memory Dbms, data warehouse as a service, cloud datawarehousing ed open source.

La Dwh appliance avrà un interessante sviluppo di mercato. Anche se ci sono molte ragioni per cui le organizzazioni sono interessate, il motivo principale è la semplicità: il vendor certifica configurazione, bilanciamento hardware, software e servizi, che complessivamente vogliono dire performance prevedibili.

Alcuni trend sui dati sono particolarmente interessanti anche in ambiente warehouse.
I Dbms con memorizzazione a colonna danno risposte più veloci rispetto ai sistemi tradizionali e possono servire anche come piattaforme di data mart.

Gartner prevede che diversi vendor cambieranno il modello di pricing, passando dal pay-per-user a un conteggio basato sul volume di dati caricati nel database.

Molto intriganti anche gli In-Memory Dbms, che oltre alle caratteristiche dirette possono introdurre una maggiore probabilità che sistemi di analisi e sistemi transazionali possano condividere lo stesso database.

Nel 2011 vedremo i data warehouse offerti sia nel quadro del software as a service (SaaS), sia in outsourcing su cloud. Il data warehouse in the cloud è soprattutto una scelta di progettazione di infrastrutture: dato che un modello di dati deve essere ancora sviluppato, c'è necessità di una strategia d'integrazione distribuita che attivati e gestisca l'accesso degli utenti Bi.

Ecco perché per alcune organizzazioni, data warehouse e business analytics sono un'emergente scelta di progettazione di infrastrutture.

I Dbms open source sono ancora in uso in entrambi gli approcci, sperimentale e formalizzato. Al momento i gli Os-Dbms sono rari e di solito più piccoli di quelli tradizionali e richiedono un maggior supporto a basso livello. Tuttavia alcune soluzioni sono ottimizzate specificamente per il data warehousing.

Sull'argomento, Gartner organizza il Business Intelligence & Information Management Summit che si terrà a Sydney dal 22-23 febbraio e a Los Angeles dal 2 al 4 maggio.

Ulteriori informazioni sono disponibili nella relazione di Gartner "Data Warehousing Trends for the CIO, 2011-2012".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here