Datamat trova spiragli negli Organi di vigilanza

Una soluzione, sviluppata con Rdb, pone il system integrator italiano in prima linea sul mercato bancario “finmaticizzato”.

3 marzo 2004

Datamat e Rdb & Open Systems hanno realizzato SdbMatrix, una soluzione verticale rivolta al segmento strategico delle segnalazioni per gli Organi di vigilanza.


Il lancio del prodotto avviene a conclusione di un'attività di ricerca e sviluppo durata circa tre anni e dopo un periodo di collaudo condotto presso un istituto bancario.


Il segmento a cui Datamat e il partner si rivolgono è si verticale, ma anche fondamentale per il funzionamento del sistema bancario, ed è stato fin qui coperto dalle soluzioni di Finmatica.


Le "segnalazioni" rappresentano un sofisticato complesso informativo necessario al compimento del mandato assegnato agli Organi di Vigilanza, in base a quanto definito dalle leggi in materia bancaria e creditizia, e sono prodotte attraverso l’analisi delle informazioni contenute negli archivi di ogni banca, aggregate e riclassificate secondo i criteri definiti dagli Organi di vigilanza.


Secondo Datamat, l’uso dell'approccio drill down, la capacità di navigazione nei dati, la semplificazione nella gestione del sistema, la velocità di elaborazione e la disponibilità a operare su piattaforme dipartimentali, garantite alla soluzione dall'apporto tecnologico di SdbMatrix, dovrebbero consentire alle banche di ottimizzare i processi della produzione delle segnalazioni, consentendo di generare risparmi del 25% degli attuali costi sostenuti in tali attività.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome