Dal catalogo on line all’hosting anonimo

Quando in Tech Data si cita il termine e-commerce, sembra quasi di avere pronunciato una parola magica che rende tutti più loquaci e desiderosi di comunicare. D’altra parte l’azienda non solo crede in questa modalità di fare business ma già da otto ann …

Quando in Tech Data si cita il termine e-commerce, sembra quasi di avere pronunciato una parola magica che rende tutti più loquaci e desiderosi di comunicare. D'altra parte l'azienda non solo crede in questa modalità di fare business ma già da otto anni ne ha fatto uno strumento di successo. È infatti dal 1993 che tramite OnLine Catalog riceve ordini per via telematica, prima con un semplice collegamento tramite modem e ora attraverso Internet. E l'escalation di Olc, in termini di apprezzamento presso i clienti, è stata tale che oggi la metà delle richieste di prodotto che arrivano in azienda, circa 500 ordinativi al giorno, transita per la Rete.
Ma in tempi in cui Internet è un fattore altamente pervasivo, Tech Data ritiene non sia più sufficiente offrire online il solo servizio di gestione ordini. Così ha deciso di integrare il mestiere di distributore con l'attività di e-sourcing, termine che deriva dalla somma (non algebrica) delle parole e-business e outsourcing. Da ciò risulta subito evidente quali siano i propositi dell'azienda: farsi carico per conto del cliente di tutta una serie di funzioni che questi non potrebbe eseguire in proprio, vuoi per la mancanza di una struttura adeguata vuoi perché troppo onerose in termini monetari per essere gestite totalmente al proprio interno. Sono così nate quattro formule dai contenuti molto differenti che consentono ai partner di appoggiarsi a Tech Data per l'amministrazione delle attività Web. Tali formule sono riunite al di sotto del cappello Fire (Full Internet Resolution) e si differenziano in funzione del tipo di servizio richiesto al distributore, che in questo caso però riveste il ruolo di service provider. La versione base dell'offerta si chiama Fire 4U, questa prevede che Tech Data fornisca un servizio di hosting su un proprio sito Web totalmente anonimo consentendo in questo modo all'ePartner di concentrarsi sull'attività marketing e di generazione del traffico Internet; rispetto alla proposta base, Fire 4U2 permette di avere alcune personalizzazioni della soluzione e la piena integrazione con un eventuale sito di e-commerce dell'ePartner; il contratto che sta alla base di Net Teaming prevede invece l'integrazione tra il sito di commercio elettronico sviluppato dall'ePartner e il sistema informativo di Tech Data: chi sceglie questa soluzione ha la massima autonomia e il massimo livello di personalizzazione ma deve prevedere anche un certo investimento in termini di staff; conclude la proposta Fire la soluzione Reseller in a WebBox, in cui Tech Data fornisce all'ePartner un software e-commerce chiavi in mano che questi può installare su un proprio web server.
La strategia Internet non si ferma però qui. Alla neonata iniziativa Fire si deve infatti aggiungere un ripensamento del sito istituzionale, che è diventato un importante strumento per consentire a chi ha rapporti commerciali con il distributore di essere sempre informato sulle novità di prodotto, sulle promozioni e sul distributore stesso. In Tech Data si vorrebbe che il sito diventasse il primo strumento di informazione verso i clienti. Ma non è questo il solo obiettivo. La maggior parte delle notizie, soprattutto quelle riguardanti i prodotti, è infatti accessibile a tutti e ciò è stato fatto con l'intento di consentire a un più vasto numero di utenti di accedere al sito per cercare informazioni inerenti il mondo dell'Information Technology.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here