Dal 16 marzo, più rigore nei ritardi di pagamento

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale europea la direttiva che contrasta i ritardi di pagamento. Il testo entrerà in vigore il 16 del mese prossimo. Gli Stati membri avranno 2 anni di tempo per recepire e trasformare in legge nazionale le disposizioni contenute nel provvedimento.

Dopo l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri
dell'Ue del 24 gennaio scorso, è stata pubblicata oggi sulla Gazzetta
Ufficiale
europea la direttiva che contrasta i ritardi di
pagamento.
Il testo entrerà in vigore il 16 marzo 2011.

Da tale data gli Stati membri avranno 2 anni di
tempo per recepire e trasformare in legge nazionale le disposizioni
contenute nel provvedimento.

Le pubbliche amministrazioni degli Stati saranno
obbligate a pagare entro 30 giorni, prorogabili fino a 60
per il settore sanitario.

In materia di appalti pubblici l'effetto disciplinatore della
direttiva sul comportamento delle pubbliche amministrazioni sarà
notevole.

Da stime della Commissione europea, il
provvedimento consentirà di rimettere in circolo in Europa
una liquidità di circa 180 miliardi di euro.

La direttiva prevede una mora in caso di ritardato pagamento,
equivalente all'interesse legale dell'8%, sarà
applicata automaticamente sull'importo dovuto.

Per i contratti tra imprese prevede, infine, un
termine di pagamento di massimo 60 giorni, salvo
diversi accordi tra le parti.

Raffaele Baldassarre,
co-relatore della Direttiva per il Parlamento europeo ha manifestato in
una nota la propria soddisfazione, rilevando come la direttiva sia una
misura anticiclica e un supporto concreto alle aziende, specie alle Pmi,
stabilendo termini certi e sanzioni adeguate per favorire le
potenzialità dei pagamenti. «Le aziende - per Baldassarre - avranno
pagamenti certi e potranno programmare la propria attività. Le
pubbliche amministrazioni dovranno pagare con fondi esistenti e previsti
dal bilancio, riducendo, di conseguenza, il loro debito pubblico
».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here