Da Hds idee e tool per il cloud

La società intende proporre la propria tecnologia all’interno di soluzioni complete, sviluppate in collaborazione con integratori, partner e con il canale

Sono tante le definizioni che vengono oggi date all'idea di cloud, in campo IT. Hitachi Data Systems fa del cloud la sintesi naturale delle tecnologie di virtualizzazione, integrazione e di gestione: un mezzo per far evolvere lo storage dei dati per avere più efficienza e disponibilità dell'informazione. Il cloud è, per Hds, un'alternativa reale e a portata di mano di chi ha seguito approcci storage tradizionali. Un mezzo per superare le persistenti suddivisioni in silo dei dati e rispondere sia alle esigenze di dinamicità delle organizzazioni sia alla domanda di privacy o sicurezza sui dati.
La peculiarità della proposta cloud di Hds sta nella promessa di continuità con l'infrastruttura esistente: «Che può essere portata verso un ambiente cloud dinamico che virtualizza le risorse nti in un'infrasytruttura unificata e orientata ai servizi», come ha spiegato Francesco Michea, country manager di Hds. Ovviamente con la prospettiva di ridurre costi, facilitare gestione e sviluppo delle capacità. La strategia cloud di Hds ha come abilitatori la nuova Content Platform con le soluzioni Universal Storage Platform V e Adaptable Modular Storage che consentono di mettere insieme, in pool virtuale, lo storage esistente. Fanno parte delle risorse per cloud anche le piattaforme Hitachi Nas (Hnas) per l'erogazione di servizi sui file, e la Discovery Suite che abilita servizi avanzati di ricerca. La linea degli Hnas, realizzata in collaborazione con BlueArc, è stata ampliata nel settembre scorso con le nuove unità midrange 3080 e 3090, certificate per gli ambienti software di Vmware, Microsoft, Oracle e Sap.
Chi sono i maggiori destinatari delle nuove soluzioni? Paola Pezzo, volume channel manager di Hds cita i settori dell'health care, financial services, life science, energy, entertainment/media e fornitori internet. «Ambiti in cui c'è una mole di dati enorme e file di dimensioni variabili che devono essere fruibili nel modo migliore».
Hds ha già referenze importanti nell'ambito sanitario internazionale, ma dichiara sperimentazioni anche in Italia, nel campo della gestione di radiografie e delle cartelle cliniche con un ospedale privato. La società intende proporre la propria tecnologia assieme a soluzioni complete, sviluppate in collaborazione con integratori, partner e con il canale, ampliato dalle reti di Acer e Sun. La società ha accennato alla firma di nuovi accordi commerciali con un operatore di primo livello e un Vad, di cui però non sono stati ancora resi noti i nomi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome