Cyber Monday: è record negli Stati Uniti

palline
e-commerce –

Le vendite effettuate online nel lunedì successivo al fine settimana del Ringraziamento mostrano tassi di crescita ben superiori al 20%. Bene i Departmet Store. Bene l’attenta analisi sulle abitudini di acquisto dei consumatori e l’utilizzo dei social network.

Un Cyber Monday da record negli Stati Uniti.
I primi dati di consuntivo sugli acquisti effettuati nella giornata di lunedì, vale a dire il giorno di rientro all’attività produttiva dopo il lungo fine settimana del Ringraziamento, mostra un tasso di incremento del 22% rispetto all’anno precedente, attestando le vendite complesssive online a quota 1,251 milardi di dollari.

Il dato è stato pubblicato in queste ore da comScore, società che si occupa del monitoraggio e della misurazione delle attività su Web. 
Addirittura secondo Ibm Benchmark, divisione di Ibm, l’incremento si attesterebbe intorno al 33%, con un picco particolare registrato dai grandi magazzini, i department store americani, che hanno messo a segno una crescita nell’ordine del 60% rispetto all’anno precedente. Del resto, i brand più importanti per il mercato americano, da Macy a Nordstrom, hanno dedicato particolare attenzione proprio all’attività on line, con una forte personalizzazione dei loro siti proprio per il fine settimana del Ringraziamento, e azioni di marketing mirate sul loro parco clienti, che evidentemente hanno dato buon esito.

Così, la soglia psicologica del miliardo di dollari di vendite online, superata lo scorso anno, si è spostata un buon gradino più in alto, grazie anche a un’attenta analisi dei dati sulle preferenze di acquisto degli acquirenti condotte nel corso dei mesi e tradotte proprio per Cyber Monday in azioni di marketing molto specifiche.

Bene anche l’utilizzo dei social media, Facebook in primis, utilizzato per rilanciare verso gruppi di utenti promozioni e consigli.

Pubblica i tuoi pensieri