Cyber Car è il nome del nuovo sistema di pneumatici smart di Pirelli. Non è una novità assoluta quella degli pneumatici smart, per il marchio italiano. Ne avevamo parlato lo scorso anno in occasione del Salone dell'Auto di Ginevra del 2017. E anche quest’anno la novità arriva dal Salone di Ginevra 2018. Si tratta dell’ultima evoluzione della piattaforma Cyber Technologies Pirelli, attiva già da diversi anni.

Con il sistema Cyber Car compiono un ulteriore passo in avanti l’integrazione e la comunicazione tra pneumatico, automobile e automobilista. Questa tecnologia è stata sviluppata da Pirelli in collaborazione con le principali case automobilistiche. Essa fa in modo che gli pneumatici possano interagire con l’elettronica di bordo dell’auto. Il sistema Cyber Car fornisce informazioni su parametri che possono aumentare la sicurezza e le prestazioni. E che possono integrarsi in particolare con i sistemi di assistenza alla guida.

Pirelli Cyber Car, tecnologie smart al servizio dell’automobilista

L’azienda ha annunciato che il nuovo sistema Pirelli sarà sul mercato entro la fine dell’anno. E che sarà a bordo delle vetture più innovative delle principali case automobilistiche. Tra le soluzioni Cyber Technologies Pirelli, Cyber Car è quella infatti che coinvolge sia la casa automobilistica che l’automobilista. Data l’integrazione necessaria con il sistema di bordo dell’auto, è evidentemente necessaria un’implementazione combinata con il costruttire dell’auto.   

PirelliDal lato tecnico, il sistema Cyber viene implementato mediante un sensore nella gomma che si collega al cloud Pirelli. Nel caso di Pirelli Connesso, le informazioni rilevate dal sensore sono inviate a una app. Nel caso di Cyber Car, invece, oltre che a un’app sono inviate anche all’intelligenza elettronica di bordo. Tra i dati che il sensore può fornire al sistema dell’auto ci sono naturalmente quelli relativi allo stesso pneumatico. Quindi, ad esempio, la pressione, la temperatura interna e la profondità del battistrada. Il sistema di bordo dell’auto ha quindi la possibilità di regolare di conseguenza sistemi come l’ABS oppure l’assetto. Tra i valori rilevati dal sensore c’è anche anche il carico verticale, un parametro determinante per le auto elettriche.

Tramite l’interfaccia utente dell’auto, il costruttore può poi mettere a disposizione anche dell’automobilista le informazioni sulle gomme. Ciò può essere utile ad esempio per consentire tempestivi interventi di manutenzione sugli pneumatici. Pirelli ha preannunciato che alcuni modelli dotati del sistema Cyber Car dovrebbero arrivare in commercio già entro l’anno. L’integrazione di questa tecnologia Pirelli sarebbe infatti già in fase avanzata di sviluppo.

Maggiori informazioni sul sito dell’azienda.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here