CrowdStrike protegge gli endpoint via cloud

CrowdStrike ha annunciato l’espansione delle proprie operation cloud in Emea con l’apertura di un nuovo ufficio in Italia, a Milano, e la nomina di Lina Novetti in qualità di Direttore Regionale del Sud Europa. Dal lancio in EMEA nel 2016 a Reading, in Gran Bretagna, CrowdStrike ha registrato una crescita a tre cifre, con un aumento del portfolio clienti in tutta l’area.

CrowdStrike Falcon è una piattaforma che unisce un antivirus di nuova generazione, la soluzione endpoint detection and response e un servizio di threat hunting 24 ore su 24, 7 giorni su 7: il tutto realizzato in un singolo agente a basso impatto

L’azienda supporterà e accelererà in Italia la domanda del mercato per la piattaforma di protezione degli endpoint, la threat intelligence e i servizi di response di CrowdStrike Falcon.

Lina Novetti dovrà consolidare la posizione commerciale nell’area EMEA e per creare rapidamente nuove opportunità di crescita.

Lina Novetti, Direttore Regionale del Sud Europa di Crowdstrike
Lina Novetti, Direttore Regionale del Sud Europa di Crowdstrike

Novetti si unisce al team di CrowdStrike dopo 8 anni in Symantec, dove ha diretto e contribuito alla crescita dei mercati cloud e sicurezza per le regioni Sud Europa e i mercati emergenti. LPere capire come si muoverà, l'abbiamo intervistata.

Quali sono i punti di forza della protezione degli endpoint basata su cloud?

Il cloud costituisce l’essenza di Falcon, pluripremiata piattaforma di protezione endpoint di CrowdStrike, ed è dimostrato che questo modello offre molto di più che economie di scala e risparmi di costi e di tempo: il cloud migliora effettivamente la capacità e l'efficacia di Falcon nella protezione dalle minacce. Poichè Falcon attinge ai dati dagli endpoint dei clienti, il cloud consente ad ogni singola azienda una protezione crowdsource attraverso tutta la sua rete. Questo significa che per ogni tentativo di attacco, Falcon è in grado di entrare in difesa di tutti gli utenti in pochi secondi. Sfruttando la capacità di elaborazione e di scalabilità del cloud, CrowdStrike elabora 40 miliardi di eventi al giorno che, in una settimana, si traducono nella stessa quantità di dati che Twitter elabora in un anno. Di conseguenza, disponiamo di una delle più grandi banche dati per la minaccia informatica e, in generale, di una visione ineguagliabile nel panorama delle minacce odierne. Inoltre, l'architettura basata su cloud di CrowdStrike offre un livello di scalabilità e velocità di risposta finora inaudito nell'industry della sicurezza.

E quali sono quelli di debolezza, non tanto in senso tecnologico, ma che ne frenano l’adozione, specie in Italia?

Stiamo in realtà assistendo a una tendenza contraria: CrowdStrike ha registrato una crescita esplosiva a livello globale. Il cloud ci consente di operazionalizzare e distribuire la piattaforma Falcon a migliaia di endpoint in pochi minuti attraverso un unico sensore endpoint, consentendo così un immediato time-to-value. Faccio un esempio pratico: un’azienda leader nel settore delle carte di credito ha distribuito 77,000 sensori endpoint in sole due ore, un’operazione che richiederebbe mesi di lavoro ad un vendor tradizionale di security.

Le aziende come possono provare la vostra soluzione di sicurezza?

Oltre ad avere una solida rete di partner e di system integrator su tutto il territorio, è possibile contattare il nostro team di esperti direttamente dal nostro sito.

Date modo di calcolare un ROI della vostra metodologia di protezione?

La piattaforma CrowdStrike Falcon è l’unica soluzione end-to-end che racchiude difese Antivirus (AV) di nuova generazione insieme a sistemi di endpoint Detection and Response (EDR) e Threat Hunting gestito, tutti forniti tramite un unico agente di dimensioni ridotte. Il cloud permette a CrowdStrike di inviare time-to-value immediati e di applicare, attraverso i propri API, la tecnologia con un approccio modulare. Questo significa che le organizzazioni hanno la flessibilità di adottare la piattaforma per soddisfare nel modo migliore le loro esigenze, per sostituire il loro Antivirus o per implementarlo con EDR, oppure per ottenere un sistema di Threat Hunting gestito.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here