Crittografia e wiping – parte II

Bfacs Anche Bfacs è un programma open source, gratuito, molto leggero (anch’esso memorizzabile su floppy) che consente di crittografare file con numerosi algoritmi (tra i quali Blowfish, Twofish, Rijndael, Cobra128, CAST, Idea, Mars, PC1, triple-DES) e

Bfacs
Anche Bfacs
è un programma open source, gratuito, molto leggero (anch'esso memorizzabile
su floppy) che consente di crittografare file con numerosi algoritmi (tra
i quali Blowfish, Twofish, Rijndael, Cobra128, CAST, Idea, Mars, PC1, triple-DES)
e di effettuare anche la cancellazione sicura di file e cartelle
(wiping). Il menu Tools/Options, permette di configurare tutte
le impostazioni chiave di BFacs.

La scheda Security consente di selezionare l'algoritmo
da usare per crittografare i dati (Encrypt Algorithm) e quello
per la cancellazione sicura (Wipe Method).

Cliccate sulla scheda Miscellaneous. Noi consigliamo di attivare
le caselle Associate file types e Context menu extensions,
quindi di premere il pulsante Update.

In questo modo, Windows sarà in grado di riconoscere i file crittografati
con BFacs (estensione bfa) e di consentirne l'apertura con lo stesso programma.

Inoltre, la seconda opzione permetterà d'integrare le funzionalità
di crittografia di BFacs nella shell di Windows.

Sempre all'interno della scheda Miscellaneous, è
possibile - agendo sul pulsante Make key disk -
creare un floppy disk chiave: anziché associare manualmente una password
di nostra scelta a un file crittografato, può farlo BFacs facendo uso
di una chiave generata in modo del tutto casuale (quindi impossibile da identificare).

Tale chiave viene memorizzata su un floppy disk. Attenzione però: conservate
il floppy in un luogo sicuro e createne più copie in modo da scongiurare
la possibilità che, con il tempo, si danneggi. Senza il floppy disk chiave
vi sarà infatti impossibile recuperare i vostri dati!

Nella finestra successiva scegliete la grandezza della chiave
(valore predefinito: 32 bit) e muovete ripetutamente il mouse per circa un minuto.

Una volta generata la chiave, potete crittografare un qualunque file usando
la funzione File, Encrypt. Per usare il disco fisso, spuntate
la casella Use key disk, in caso contrario è necessario
specificare manualmente una password.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here