Crescono gli investimenti in outsourcing informatico

La spesa globale in servizi di outsourcing di information technology sembra destinata a raddoppiare da qui al 2005 sull’onda di solide strategie concorrenziali e non semplicemente in nome di un maggior risparmio. Lo afferma uno studio appena pubblicato …

La spesa globale in servizi di outsourcing di information technology sembra destinata a raddoppiare da qui al 2005 sull'onda di solide strategie concorrenziali e non semplicemente in nome di un maggior risparmio. Lo afferma uno studio appena pubblicato da Idc, secondo cui il mercato mondiale dell'outsourcing ha raggiunto i 56 miliardi di dollari nel 2000 e dovrebbe superare quota 100 miliardi nel 2005. Gli Stati Uniti continueranno a dominare dei volumi investiti, ma in realtà tutte le aziende del mondo si rivolgono in misura crescente all'alternativa dell'outsourcing per poter mantenere i loro margini di competitività. Secondo i ricercatori Idc, l'outsourcing informatico al di fuori degli Stati Uniti si è consolidato anche per merito della generale crescita dei servizi esternalizzati, perfino in aree ancora largamente inesplorate come l'Europa centro-orientale, l'America latina e le regioni dell'Asia-Pacifico e del Giappone. I principali fattori di questa crescita - deregulation, liberalizzazione, privatizzazioni, crisi recessive, globalizzazione, mancanza di personale specializzato, scarsità di risorse - continueranno a fare dell'outsourcing un'alternativa molto interessante come fattore di maggiore concorrenzialità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here