Cresce il fatturato di Microsoft, ma con riserve

Il gigante del software registra un incremento del 23%, ma i suoi risultati deludono. La flessione nelle vendite dei Pc aziendali causa primaria della sua crescita rallentata.

Nel suo terzo trimestre fiscale, Microsoft continua a crescere, ma
rallenta la corsa.
Con un fatturato di 5.66 miliardi di dollari e una crescita del 23%
rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio fiscale, il
gigante del software ha, infatti, registrato un contraccolpo nella
flessione delle vendite dei Pc aziendali. Windows 2000, accolto con
euforia dal mercato, ha visto in questo modo ridimensionare la
propria diffusione proprio nel suo segmento di riferimento, il
settore enterprise, ancora preoccupato dalla problematica Anno 2000.
La ripresa della domanda a fine trimestre non è stata sufficiente a
rafforzare i guadagni dell'intero periodo, ma fa prevedere una forte
crescita per i prossimi tre mesi.
Analizzati per prodotti, i risultati sono stati ottimi per la
divisione computer, che ha chiuso a 756 milioni di dollari contro i
598 dell'anno scorso, e per la divisione Produttività, che ha
registrato 2,59 miliardi di dollari contro 1.96 miliardi del 99.
Minore crescita percentuale per la divisione Windows, che ha
fatturato 2.3 miliardi di dollari contro i 2 dell'anno scorso.
Al raggiungimento del fatturato complessivo hanno contribuito, oltre
al mercato nordamericano, soprattutto le regioni del Sud Pacifico e
del Sud America con 2 miliardi di dollari, ma anche i Paesi europei e
il Medio-Oriente con 1.26 miliardi e da ultimo l'Asia con 709 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here