Cresce del 52% il mobile in Europa

Una analisi di Canalys sul secondo trimestre dell’anno premia Nokia sul fronte smartphone, Hp sul fronte palmari, Research in Motion per l’area wireless.

22 luglio 2004 Secondo gli ultimi dati pubblicati da
Canalys nel secondo trimestre dell'anno le vendite di apparati
mobile hanno regitrato sul mercato Emea un incremento
del 52%
, passando da 1,7 milioni di unità del secondo trimestre 2003
agli attuali 2,58 milioni di pezzi.
Nel segmento degli
apparati voce, che include anche gli smart phone, Nokia
si è aggiudicata circa l'80% dei device venduti, lasciando briciole a
una cifra a Siemens e Sony Ericsson.
Su questo specifico segmento la crescita
anno su anno è stata dell'ordine del 57%.
Per quanto riguarda invece l'area
palmari, per il quarto trimestre consecutivo Hp si è
aggiudicata il primo posto
, con crescite del 64% e una market
share nell'ordine del 28%.
Da parte sua, PalmOne ha registrato un
calo del 16%
fermandosi dunque a una quota nell'ordine del 20% sullo
specifico mercato.
Esponenziale la crescita per gli appararti
wireless
, che, sebbene rappresentino ancora una quota esigua del
comparto, hanno messo a segno una crescita anno su anno pari al 200%.
Tra le
aziende che più hanno guadagnato terreno, si segnala Research in Motion,
che, con il suo Blackberry ha messo a segno un + 230%.
Quanto ai
sistemi operativi, Symbian fa la parte del leone nel segmento
degli apparati voce, aggiudicandosi un buon 94% del mercato e lasciando a
Microsoft una share del 4% e a PalmSource il
restante 2%, realizzato però con un solo prodotto, il
Treo600.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here