CRD-8440, un lettore universale per Lg

I lettori cd-rom dell’ultima generazione hanno raggiunto notevoli velocità di rotazione e transfer rate, che li avvicinano sempre più alle prestazion i dei dischi fissi. I maggiori produttori hanno dovuto, però, escogitare diverse …

I lettori cd-rom dell'ultima generazione hanno raggiunto notevoli velocità
di rotazione e transfer rate, che li avvicinano sempre più alle prestazion
i
dei dischi fissi. I maggiori produttori hanno dovuto, però, escogitare
diverse soluzioni di smorzamento delle vibrazioni generate dall'alta
velocità e di dissipazione del calore prodotto dal motore. Il nuovo lettor
e
Cd-Rom Crd-8440 di Lg si muove in questa direzione, cercando, al contempo,
la compatibilità con i principali sistemi operativi oggi sul mercato, ivi
compreso Linux.
Il data transfer rate, che misura la velocità di trasferimento delle
informazioni nell'unità di tempo, è pari a 7200 Kb/sec, ottenuto
moltiplicando il valore che precede la X (48) per 150 (la velocità dei
primi lettori di Cd-Rom). Il tempo medio di accesso è di 75 ms e il buffer
di memoria ha una dimensione di 128 Kb, due valori indicati per
applicazioni multimediali ad alta intensità di audio ed immagini in
movimento. La tecnologia di lettura utilizzata è quella di tipo Cav
(Constant Angular Velocity), ossia il disco mantiene una velocità costante
di rotazione durante la lettura delle tracce sulla superficie del supporto.
Il caricamento avviene tramite un tradizionale vassoio motorizzato e i
comandi di controllo frontale prevedono un pulsante multifunzionale per
inserimento, espulsione e avvio del Cd-Rom e un altro per saltare alla
traccia successiva. Inoltre, sono presenti un pulsante di emergenza per
l'espulsione del supporto, un jack di connessione audio per cuffie stereo,
un sistema di regolazione del volume e un led che indica il funzionamento
del dispositivo. Il pannello posteriore, in aggiunta al connettore con
interfaccia E-Ide/Atapi, dispone di due connessioni audio, una di tipo
analogico una digitale, dedicata ad applicazioni dove la qualità del suono
deve essere ai massimi livelli (per registrare da un Dat, ad esempio)
L'Mtbf (Mean Time Between Failure), infine, è dichiarato pari a 125mila
ore. Il montaggio di questo nuovo dispositivo può avvenire sia in
orizzontale che in verticale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here