Costruire siti dinamici con Java

L’impiego della programmazione Java lato server sta diventando sempre più comune a mano a mano che lo standard Java 2 Enterprise Edition viene supportato dagli ambienti applicativi dei principali fornitori di soluzioni in ambito Linux e Unix. Questo volume è il vostro biglietto d’entrata

Chiunque sviluppi siti a livello professionale è consapevole della continua espansione dei Java servlet come prezioso strumento di programmazione lato server. A differenza delle applet, nate per funzionare sul client e di cattiva nomea in ragione dello scadente supporto offerto dai vari browser, i servlet costituiscono uno strumento robusto, affidabile, scalabile e soprattutto portatile.

Ciò significa poter iniziare lo sviluppo e la produzione del sito in un ambiente economico, ad esempio la piattaforma open source di Linux con tutti gli strumenti che vi gravitano attorno, per migrare il proprio codice in un secondo tempo verso piattaforme più blasonate e costose. I servlet sono una componente fondamentale dell’ambiente Java 2 Enterprise Edition e sono diventate la base per la produzione di pagine dinamiche in ambiente Java, contraddistinte dal suffisso Jsp (Java Server Pages).

Dopo un primo avvio pionieristico, oggi è relativamente facile trovare strumenti consolidati per utilizzare questa piattaforma in un contesto aziendale. La Apache Software Foundation propone un server container (server applicativo) completo e collaudato sotto il nome di Apache Tomcat, abbinandolo al Web server di Apache e database opensource come Postgress è possibile costruire un sito completo che poi può migrare verso Oracle o Db2, rimpiazzando Tomcat con application server di fascia enterprise.

Il tomo scritto da Jason Hunter e William Crawford copre la versione 2.2 e 2.3 delle Servlet Api che costituiscono gli aggiornamenti più recenti. Il testo è ricco di esempi di codice scaricabili direttamente online e in gran parte collaudati con Tomcat 3.2, la versione più stabile e diffusa del motore applicativo. In generale si tratta di una delle letture più autorevoli in materia e fornisce una solida introduzione al mondo della programmazione Java lato server.

Il testo comincia con un’overview dell’ambiente Java nella creazione di applicazioni Web e propone una rapida descrizione delle tecniche per produrre pagine dinamiche, per poi proseguire con temi più vicini alla programmazione vera e propria: il ciclo vitale di un servlet, il recupero delle informazioni, l’invio delle informazioni in formato Html, l’invio di contenuto multimediale (Wap/Wml ad esempio), il session tracking, la sicurezza, la connettività a database, la comunicazione e collaborazione tra servlet, l’internazionalizzazione e i framework entro cui i servlet possono essere innestate.

Quest’ultima è probabilmente la parte più interessante per chi vuole andare oltre la semplice programmazione e desidera valutare gli strumenti che il mercato offre già pronti per la costruzione di un sito dinamico. Gli autori descrivono i problemi della piattaforma Jsp base proposta da Sun e le alternative nate da progetti confluiti nel dominio opensource: Tea, scaturito dalla trasformazione in open source della piattaforma messa a punto dal Walt Disney Internet Group nella gestione di Espn.com; WebMacro, il motore simile a Tea creato da Semiotek per AltaVista.com; Element Construction Set un insieme di classi nato in seno all’Apache Jakarta Project sulle basi del prodotto htmlKona sviluppato da WebLogic prima di confluire in Bea Systems; Xmlc creato da Lutris per superare alcuni limiti di Ecs.

Si chiude con una carrellata sulle novità delle servlet Api 2.3, la cui specifica finale è stata rilasciata lo scorso aprile e di cui si attende l’imminente arrivo sul mercato. Il pregio del libro è di affrontare in modo onesto pregi e difetti di ciascuna soluzione, cercando anche di concentrarsi sulla piattaforma opensource al fine di garantire la maggiore stabilità possibile agli esempi e al contesto. Anche la traduzione è ben fatta. Una lettura che consigliamo.

Java Servlet Programming
per sviluppatori Java Server-Side
seconda edizione (prima tradotta)
Autori: Jason Hunter e William Crawford
Edizione originale: O’Reilly – aprile 2001
Edizione italiana: Hops Libri – giugno 2001
Prezzo: 74.000 lire – 38,22 euro – brossura - pagine: 770
Book site: http://www.oreilly.com/catalog/jservlet2/

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here