Convergenza Ip per la comunicazione Mitel

La società annuncia un importante accordo di distribuzione a tre con Trucco e Telecom Italia.

27 ottobre 2003 La convergenza tra tecnologie e tra voce e dati in particolare non è stata scoperta ora. Ma fino all'avvento di Ip, peraltro, era troppo costosa.
Ad affermarlo è stato Don Smith, Ceo di Mitel Networks, che ha aggiunto: «Il vero valore aggiunto della convergenza consiste nel poter lavorare e collaborare insieme più proficuamente. Per questo, Mitel ha sviluppato una serie di tecnologie che consentono di utilizzare produttivamente strumenti come i telefoni aziendali, i palmari, la videoconferenza e così via. Tecnologie che portiamo vicino all'utente».


L'attenzione della società canadese, in altre parole, è sulla semplicità d'uso e sulla salvaguardia degli investimenti pregressi. In effetti, le soluzioni di comunicazione Ip di Mitel si distinguono proprio per la capacità d'integrazione con il mondo legacy sia telefonico sia di networking. Frutto di un'esperienza maturata nel campo della voce e di una scelta strategica del protocollo Ip come base, questa caratteristica consente a Mitel di proporre percorsi di migrazione verso le nuove tecnologie, secondo quelle che sono le necessità degli utenti finali.
Come già altri in questo campo, Mitel ha anche sviluppato un tool per il calcolo del Roi, favorendo ulteriormente, a detta dei responsabili della casa canadese, le scelte imprenditoriali in funzione delle logiche di business.


Euro Scrobogna, country manager italiano, ha anche sottolineato la competitività di Mitel in termini di pricing: «Si può scegliere di migrare verso le nuove tecnologie anche se si misurano Roi lunghi, in quanto è comunque preferibile cominciare a portare in casa la tecnologia del futuro piuttosto che continuare a comprare la vecchia Tdm. Soprattutto se quest'ultima costa poco di meno delle nostre tecnologie Ip».


A credere nelle strategie e nella tecnologia di Mitel sono i diversi partner che stanno aiutando la società a crescere in Italia. In particolare, Scrobogna ha annunciato un importante accordo di distribuzione con Trucco, in base al quale Mitel potrà commercializzare le proprie soluzione avanzate di telefonia Ip attraverso Telecom Italia. Ha spiegato il dirigente italiano: «Si tratta di una vera e propria alleanza tecnologia, che permetterà a Telecom Italia, principale cliente di Trucco, di vendere le nostre macchine con il proprio marchio e con quello di Trucco Sistemi. L'intesa rappresenta indubbiamente per noi una grossa opportunità di crescita su tutto il territorio nazionale».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome