La digital transformation è in corso: è innegabile e sta accelerando. Da sola, però, non basta più. Per avere successo in un mondo in continua evoluzione, le aziende devono abbracciare un approccio ContinuousNext.

A lanciare l’avvertimento è Mike Harris, executive vice president e global head of Research di Gartner.

Harris lo ha spiegato a un’audience composta da oltre 6.000 CIO e responsabili IT, durate il Gartner Symposium/ITxpo di Barcellona.

All’evento, gli analisti di Gartner hanno illustrato la formula per il successo, per le aziende. La chiave del successo naturalmente passa attraverso la trasformazione digitale, e va oltre di essa.

Un approccio evolutivo

ContinuousNext è l'evoluzione futura dei concetti che Gartner ha introdotto negli ultimi anni. Ed è questa a costituire l’impulso attraverso la trasformazione digitale e oltre.

Per le aziende è giunto il momento di essere più adattabili al cambiamento. C’è bisogno che chi guida l’IT introduca nuove practice, sviluppi nuove capacità e crei nuovi modi per avere successo. La formula per riuscirvi, è l’approccio ContinuousNext.

In uno scenario che si sviluppa sui continui cambiamenti, per gli analisti di Gartner il fattore determinante del successo è il dinamismo. Il dinamismo è la capacità di abbracciare il cambiamento e adottare la tecnologia in un modo nuovo. Più di tre quarti delle organizzazioni sono in difficoltà con il dinamismo. "Il modo in cui adotti la tecnologia è importante, e il dinamismo è il fattore critico", ha affermato Harris.

I cinque imperativi per i CIO, per implementare una strategia ContinuousNext sono: Privacy, Intelligenza aumentata, Cultura, Product Management e Digital Twin.

I cinque ingredienti della ricetta ContinuousNext

Privacy

Padroneggiare la privacy e creare connessioni digitali affidabili è un imperativo urgente per ContinuousNext. Se i CIO non gestiscono correttamente la privacy, la loro intera trasformazione digitale è a rischio. Sempre più spesso, la privacy porta alla fiducia e la fiducia è potere.

A causa delle recenti violazioni della sicurezza, c'è un crescente scetticismo da parte dei consumatori, che impatta sulla fiducia. Per la prima volta, un considerevole gruppo di consumatori e dipendenti non è disposto a rinunciare alla sicurezza in cambio della comodità. Molti consumatori hanno cancellato alcuni dei loro account sui social media o aggiornato le loro impostazioni sulla privacy.

Intelligenza aumentata

L'intelligenza aumentata (Augmented Intelligence) è il passo logico oltre l'intelligenza artificiale (AI). Ad esempio, c'è una crescente opinione che i sistemi di intelligenza artificiale cambieranno la forza lavoro. Ma Gartner non considera ciò come dannoso per i lavoratori.

Cultura dinamiva

Le aziende devono disporre di una cultura dinamica per abilitare ContinuousNext. Tuttavia, la cultura è identificata dal 46 per cento dei CIO come il più grande ostacolo alla realizzazione del business digitale. Secondo gli analisti di Gartner, i cambiamenti non devono essere sempre grandi e difficili. L’“hacking” consiste nel fare azioni più piccole che di solito vengono trascurate.

Digital Product Management

Il Digital Product Management è un imperativo fondamentale del ContinuousNext. Accelerarne l'adozione significa che se i CIO non iniziano presto, potrebbero non raggiungerlo mai.

Organizzazione Digital Twin

I cosiddetti gemelli digitali sono spesso usati per gestire cose fisiche, come motori a reazione e turbine eoliche, attraverso sensori e modelli di computer. Tuttavia, i gemelli digitali si stanno evolvendo e stanno diventando più robusti.

I CIO potrebbero creare un digital twin della loro organizzazione, ciò che Gartner definisce un DTO. Con i DTO, i CIO possono vedere virtualmente come le persone lavorano, i sistemi e i processi che usano e come il lavoro si sposta da un dipartimento all'altro all'interno dell’organizzazione. Questo permette ai CIO di modellare scenari diversi, sceglierne uno e renderlo reale nel mondo fisico.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Gartner, a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here