Conte of Florence si veste di virtualizzazione

Crisi? Quale crisi? Conte of Florence è fra le aziende passate indenni attraverso il 2009. Il fatturato di 42 milioni di euro segna una crescita del 4,2% rispetto all’anno precedente e gli ordinativi per i negozi monomarca nel primo semestre 2010 indic …

Crisi? Quale crisi? Conte of Florence è fra le aziende passate indenni attraverso il 2009. Il fatturato di 42 milioni di euro segna una crescita del 4,2% rispetto all'anno precedente e gli ordinativi per i negozi monomarca nel primo semestre 2010 indicano un incremento del 7,9%. Pur avendo cinquant'anni di storia, la realtà fiorentina, affermata soprattutto nell'abbigliamento sportivo, è molto cresciuta negli anni recenti, grazie a nuove joint venture in Cina e Giappone.

L'espansione internazionale ha portato alla creazione di nuovi servizi e applicazioni che la struttura It ha dovuto supportare, pur dovendo far fronte anche alla necessità di ottimizzare le risorse a disposizione. Var Group, Business Partner Ibm, ha rinnovato il sistema informativo della società, scegliendo di installare una soluzione blade e un sistema Storage DS4800 che ha permesso di consolidare tutti i server Windows su lame x86 tramite la virtualizzazione VmWare. Il partner ha anche realizzato un'intranet basata su piattaforma Ibm WebSphere Portal Now, integrata con soluzioni di collaborazione Lotus Sametime e Lotus Quickr.

Conte of Florence ha ora una struttura semplificata, perché in un unico chassis blade sono consolidati tutti i server fisici e virtuali, con relativa ottimizzazione del consumo di energia elettrica e dissipazione di calore. I costi di gestione si sono ridotti del 50 per cento rispetto al sistema precedente e gli spazi utilizzati sono scesi del 70 per cento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here