Consulenti del Lavoro, i contributi associativi si pagano con F24

Una convenzione tra l’Agenzia delle Entrate e Consulenti del lavoro permetterà ai professionisti dal 16 marzo di versare le quote di iscrizione in via telematica, direttamente da casa o presso gli sportelli bancari e postali, senza alcun onere.

Un accordo, valido per il triennio 2011-2014, tra l'agenzia
delle Entrate e il Consiglio nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro consentirà
ai 28 mila iscritti all’ordine di pagare i contributi associativi con il
modello F24 già a partire dal 16 marzo prossimo, utilizzando anche eventuali crediti tributari in
compensazione.

L’Agenzia definirà un codice tributo specifico per le quote
dovute dai professionisti al Consiglio nazionale della categoria e tanti codici distinti
per le somme dovute ai Consigli provinciali aderenti all’iniziativa.

Il nuovo sistema di riscossione permetterà all’ente
professionale di ottenere informazioni utili con maggiore tempestività e, quindi, di
adottare misure di controllo più immediate ed efficienti. I professionisti, dal canto loro, avranno il
vantaggio di poter versare le quote di iscrizione in via telematica direttamente da casa,
in qualità di intermediari abilitati o presso gli sportelli bancari e postali senza
alcun onere.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here