Consigli per la videoconferenza con notebook

Per lavoro utilizzo un portatile con il quale mi connetto ad Internet attraverso una scheda UMTS. E’ possibile fare una videoconferenza con il mio ufficio, dove per collegarsi ad Internet utilizzano una linea ISDN? Di quali software avrei bisogno? Se l …

Per lavoro utilizzo un portatile con il quale mi connetto ad Internet attraverso una scheda UMTS.
E' possibile fare una videoconferenza con il mio ufficio, dove per collegarsi ad Internet utilizzano una linea ISDN? Di quali software avrei bisogno?

Se l'azienda utilizza una connessione ISDN dedicata alla sola videoconferenza, con il vecchio standard H.320 (ancora usato per la sua maggiore affidabilità soprattutto da grandi aziende e organizzazioni) allora non è possibile connettersi con i normali software di videoconferenza IP per PC, che sono invece basati sugli standard H.323 o SIP.

Se invece l'azienda utilizza la connessione ISDN semplicemente come modalità di collegamento ad Internet, in alternativa all'ADSL, allora dal punto di vista strettamente tecnico non ci sono problemi a collegarsi in videoconferenza con il suo portatile dotato di connect card UMTS.

La modalità di connessione ad Internet è infatti indifferente, una volta connessi con qualunque modalità (ADSL, IDSN, UMTS, HSDPA ecc.) si può utilizzare un software di videoconferenza IP senza problemi di compatibilità. I problemi che potrebbero presentarsi con una linea ISDN sono invece relativi alla velocità di connessione.

Vista la velocità decisamente inferiore dell'ISDN (64 Kbit/s per canale, massimo 2 canali contemporanei) rispetto all'ADSL (da 640 Kbit/s sino ad oltre 10 Mbit/s) si potrebbero infatti verificare interruzioni, scatti e disturbi.

Il nostro consiglio è in questo caso quello di utilizzare la bassa risoluzione (da 320x240 in giù) e non risoluzioni VGA o superiori oggi offerte da software e webcam.

Dalla parte del notebook la connessione UMTS offre banda sufficiente (384 Kbit/s), ma si deve considerare l'estrema variabilità delle connessioni mobili, motivo in più per non usare risoluzioni elevate.

Per quanto riguarda i software si possono utilizzare soluzioni gratuite come Microsoft NetMeeting, già incluso in Windows XP, o altri software di videoconferenza come E-Meeting e SkyMeeting; se non ci sono particolari esigenze qualitative si possono usare anche i tool di instant messaging con funzioni di videoconferenza come per esempio Yahoo! Messenger.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here