Connettere due PC utilizzando USB o Firewire

Tutorial –

La procedura passo-passo per collegare due personal computer. Le due interfacce garantiscono un’elevata velocità di trasferimento dati

In questo articolo esaminiamo due metodi per collegare
due personal computer fra di loro: tramite le porte USB e Firewire.

Con queste due interfacce di nuova generazione è possibile realizzare
rapidamente un collegamento ad alta velocità tra diversi sistemi
operativi.

Una classica rete LAN con cavo a fili intrecciati raggiunge
una velocità teorica di 100 Mbps (Megabit ovvero milioni di bit
per secondo), le reti realizzate con USB e Firewire raggiungono
rispettivamente i 480 (nella versione 2.0) e 400 Mbps.
Il che si traduce in un minor tempo necessario per trasferire file di
grosse dimensioni.

Spostare un file di 22 MB da un computer all’altro su una connessione
USB 2.0 ha richiesto meno di tre secondi e altrettanto per la connessione
Firewire.

Il limite di queste due connessioni risiede nella lunghezza
massima del collegamento
con un cavo standard. In una LAN il
cavo può essere lungo svariate decine di metri, per USB 2.0 e Firewire
i limiti sono rispettivamente di cinque e quattro metri e mezzo.

Superate queste distanze non è più garantita l’affidabilità
dei segnali. è possibile espanderle ricorrendo a dei ripetitori
di segnale o hub ma il costo totale dell’installazione aumenta.

Sia USB sia Firewire supportano l’hot swap, ossia
il collegamento e scollegamento a e da dispositivi accesi.

Potete aggiungere un mouse USB o collegare una videocamera accesa con
uscita digitale Firewire a un computer in funzione, il sistema operativo
rileva la nuova periferica collegata e la aggiunge alle risorse del sistema.

Per alcuni dispositivi al primo collegamento è richiesta l’installazione
dei driver, per altri come mouse o tastiera i driver sono inclusi nel
sistema operativo stesso.

I sistemi operativi da Windows 98 SE in poi includono l’interfaccia
per USB e Firewire, l’integrazione però non è uguale
per tutti i sistemi operativi.

Per esempio un pen drive collegato a una porta USB con Windows 98 richiede
l’installazione dei driver mentre con ME, 2000 e XP è riconosciuto
e aggiunto nelle risorse senza dover installare nulla. Ovviamente l’ultimo
arrivato Windows XP è quello meglio ottimizzato.

Attenzione ai cavi
Per collegare tra di loro due computer con Firewire basta un cavo standard
come quello visibile nell’immagine in basso, con a fianco la PCMCIA
usata per collegare un computer portatile.

Il collegamento con USB invece richiede un particolare cavo con interfaccia
elettronica detto USB Link o USB Network.

Se collegate un cavo normale di prolunga con due spine di tipo A si corre
il rischio di “bruciare” le interfacce. A destra nell’immagine
in basso il cavo standard errato, a sinistra il cavo USB Link.

Pubblica i tuoi pensieri

Connettere due PC utilizzando USB o Firewire

Tutorial –

La procedura passo-passo per collegare due personal computer. Le due interfacce garantiscono un’elevata velocità di trasferimento dati

gennaio 2005 In questo articolo esaminiamo due metodi per collegare
due personal computer fra di loro: tramite le porte USB e Firewire.

Con queste due interfacce di nuova generazione è possibile realizzare
rapidamente un collegamento ad alta velocità tra diversi sistemi
operativi.

Una classica rete LAN con cavo a fili intrecciati raggiunge
una velocità teorica di 100 Mbps (Megabit ovvero milioni di bit
per secondo), le reti realizzate con USB e Firewire raggiungono
rispettivamente i 480 (nella versione 2.0) e 400 Mbps.
Il che si traduce in un minor tempo necessario per trasferire file di
grosse dimensioni.

Spostare un file di 22 MB da un computer all’altro su una connessione
USB 2.0 ha richiesto meno di tre secondi e altrettanto per la connessione
Firewire.

Il limite di queste due connessioni risiede nella lunghezza
massima del collegamento
con un cavo standard. In una LAN il
cavo può essere lungo svariate decine di metri, per USB 2.0 e Firewire
i limiti sono rispettivamente di cinque e quattro metri e mezzo.

Superate queste distanze non è più garantita l’affidabilità
dei segnali. è possibile espanderle ricorrendo a dei ripetitori
di segnale o hub ma il costo totale dell’installazione aumenta.

Sia USB sia Firewire supportano l’hot swap, ossia
il collegamento e scollegamento a e da dispositivi accesi.

Potete aggiungere un mouse USB o collegare una videocamera accesa con
uscita digitale Firewire a un computer in funzione, il sistema operativo
rileva la nuova periferica collegata e la aggiunge alle risorse del sistema.

Per alcuni dispositivi al primo collegamento è richiesta l’installazione
dei driver, per altri come mouse o tastiera i driver sono inclusi nel
sistema operativo stesso.

I sistemi operativi da Windows 98 SE in poi includono l’interfaccia
per USB e Firewire, l’integrazione però non è uguale
per tutti i sistemi operativi.

Per esempio un pen drive collegato a una porta USB con Windows 98 richiede
l’installazione dei driver mentre con ME, 2000 e XP è riconosciuto
e aggiunto nelle risorse senza dover installare nulla. Ovviamente l’ultimo
arrivato Windows XP è quello meglio ottimizzato.

Attenzione ai cavi
Per collegare tra di loro due computer con Firewire basta un cavo standard
come quello visibile nell’immagine in basso, con a fianco la PCMCIA
usata per collegare un computer portatile.

Il collegamento con USB invece richiede un particolare cavo con interfaccia
elettronica detto USB Link o USB Network.

Se collegate un cavo normale di prolunga con due spine di tipo A si corre
il rischio di “bruciare” le interfacce. A destra nell’immagine
in basso il cavo standard errato, a sinistra il cavo USB Link.

Pubblica i tuoi pensieri

New Business Media © 2014 New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.
Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano | Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965
css.php