Con Sisi, Bei e Fei garantiranno la cartolarizzazione dei prestiti alle Pmi

Banca_Centrale_Europea prestiti alle pmi

Il fondo Europeo per gli Investimenti e la Banca Europea degli Investimenti offriranno alle banche attive sul territorio della Ue una garanzia da associare alle cartolarizzazioni di crediti erogati alle piccole e medie imprese. Il nuovo strumento di garanzia  denominato Sisi (Sme initiative securitisation instrument) sarà accessibile agli operatori finanziari degli Stati membri, come le banche o gli altri intermediari, che saranno invitati volta per volta a rispondere a call per esprimere il loro interesse verso lo strumento. La gestione del plafond sarà affidata al Fei. L’obiettivo di stimolare nuovi prestiti alle Pmi comunitarie sarà raggiunto facilitando il trasferimento parziale del rischio di credito su prestiti attivi, fornendo garanzie ulteriori rispetto a quelle già presenti o, in alternativa, acquistando crediti cartolarizzati.

Per effetto di tali garanzie e acquisti, il capitale delle banche sarà in parte liberato dai vincoli previsti dalle istituzioni finanziarie comunitarie e potrà essere sfruttato per altri prestiti. Alla fine di questo processo, il costo medio dei finanziamenti dovrebbe risultare alleggerito. SiSI combinerà al suo interno fondi strutturali europei, risorse dei programmi InnovFin (Orizont 2020), così come del programma europeo per le Pmi Cosme in aggiunta a fondi della Bei e del Fei. Oltre a risorse di potenziali parti terze, interessate a supportare le imprese meno strutturate. La raccolta di risorse all’interno di questo strumento garantirà un’erogazione più efficiente di fondi a vantaggio delle piccole e medie imprese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here