Con Moda-Ml il tessile scopre il linguaggio Xml

Un progetto che nella sua ultima release è stato finanziato dalle aziende e dai partner tecnologici

Fra i progetti realizzati in questi anni per spingere le aziende verso un
utilizzo sempre più spinto delle nuove tecnologie si segnala Moda-Ml un progetto
che rientra fra quelli finanziati dal V Programma Quadro dell'Unione europea.
L'obiettivo è di rendere agevole la circolazione di informazioni
tecniche e gestionali
tra aziende della filiera del Tessile
abbigliamento tramite lo scambio di documenti Xmil via Internet.
Nel
concreto il voleva definire un formato dati comune per lo scambio di
informazioni via Internet tra le aziende della filiera: un linguaggio con
caratteristiche tali da poter essere incorporato, a costi contenuti, tanto negli
attuali sistemi informativi aziendali quanto nelle nuove soluzioni informatiche
offerte dai fornitori di tecnologia. Lo scambio di
informazioni
, per esempio relativi a flussi dati di ordine, dati
tecnici, stato avanzamento ordini, opzioni di produzione o sell-out, consente
notevoli risparmi ed una maggiore efficacia dell'intera filiera. E' però
indispensabile che il loro trattamento sia automatico. Ma i flussi di dati
scambiati tra i diversi operatori della filiera trovano un ostacolo nel
passaggio da un sistema informativo aziendale all'altro, essendo questi
strutturalmente diversi e non interoperabili.
Una unica interfaccia per
consentire ai sistemi informativi aziendali di dialogare direttamente in
totale indipendenza
, senza cioè vincolarsi a una particolare
applicazione, è tuttavia agevolmente ottenibile scambiando documenti scritti in
un formato comune con Xml (linguaggio adottato dal World Wide Web consortium
-W3C- proprio per lo scambio di informazioni su Internet). Al progetto hanno
partecipato alcune aziende come Fratelli Corneliani SpA (confezionista),
Fratelli Piacenza, Vitale Barberis Canonico, Ing. Loro Piana e Reda (tessitori)
oltre a partner tecnologici come l'Enea (coordinatore), Politecnico di Milano e
l'istituto francese Ifth (Institut francais textile habillement), società di
consulenza e informatica come Gruppo Soi di Torino e Domina di Biella che hanno
permesso di realizzare la versione 2004-1 realizzata e sostenuta esclusivamente
con il contributo delle aziende e dei partenr tecnologici.
La nuova release
prevede la gestione della fornitura di filati dall'acquisto
fino alla spedizione, la fornitura dei tessuti a partire dalla scelta per
passare all'acquisto, spedizione con groupage e controllo e spedizione finale
oltre alla produzione di filati con la lavorazione presso terzi la tintura, il
finissaggio e il rammendo dei tessuti.
Chi fosse
interessato al progetto può consultare il sito www.moda-ml.org.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here