Con Iungo, lead time di acquisto ridotto per Abs Acciai

Decisa a ottimizzare il lavoro dei buyer e a ottenere una visione d’insieme del singolo ordine, nel 2013, Abs Acciai ha scelto la piattaforma per la supply collaboration Iungo riducendo del 40% il tempo medio di evasione di una richiesta d’ordine.

Ma la riduzione da 15 a 9 dei giorni medi che intercorrevano mediamente tra la richiesta del reparto e l’emissione dell’ordine non è il solo vantaggio competitivo ottenuto dalla realtà che, nata nel 1813 in ambito siderurgico, oggi distribuisce il proprio acciaio in 41 nazioni e registra un fatturato di circa 795 milioni di euro.

Il progetto per l’integrazione dei fornitori ha permesso anche di semplificare le procedure e di agevolare la comunicazione interna ed esterna all’azienda, che ha detto addio alla gestione su carta di 1.200 fornitori e 21mila righe d’ordine prodotte ogni anno.

Ora, al posto di email stampate, file in Excel per le richieste d’offerta, stampe per confrontare ordini e proposte, la nuova metodologia di lavoro prevede l’eliminazione della carta, l’archiviazione elettronica delle informazioni, la riduzione delle attività a basso valore aggiunto con una soluzione di minimo impatto sugli utenti interni.

Dettagliato in una nota ufficiale da Simone Cavasino, It project manager di Abs Acciai, il processo implementato con Iungo segue un flusso lineare ma allo stesso tempo complesso, dove più attori convergono su numerosi dati.
La richiesta d’acquisto del reparto viene, infatti, creata attraverso il gestionale Sap in uso in azienda e visualizzata su Iungo offrendo al buyer la possibilità di decidere quali fornitori mettere in gara.
A sua volta, attraverso l’utilizzo delle IungoMail, il buyer coinvolge i fornitori scelti specificando i parametri di trattativa e scegliendo, nello step successivo, l’offerta più valida monitorando, su un unico cruscotto sempre aggiornato, lo stato degli ordini emessi, senza la necessità di stampare o archiviare alcun file.

Per il futuro, l’idea è di estendere Iungo anche nella validazione dell’ufficio sicurezza per ordini particolari e per la creazione di listini prezzi con le informazioni raccolte dalle richieste di offerte della piattaforma utilizzata per gestire la documentazione dei fornitori e migliorare il processo di firma degli ordini.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here