Con il portale in mente

Ibm compra Bowstreet, per rendere più semplice l’integrazione di informazioni online, in ottica Soa.

Ibm ha acquistato Bowstreet, un'azienda americana con cui ha avuto anche relazioni di partenariato, che offre strumenti e moduli applicativi che consentono di integrare applicazioni, documenti, database e altre informazioni aziendali all'interno di un unico portale, anche a personale scevro da acconce competenze tecniche.


Lo sfondo dell'operazione, quindi, è quello di compore un'offerta di soluzioni che mettono gli utenti in grado di collegare i propri dati e condividerli con clienti, partner e fornitori, migliorando la collaborazione e la produttività.


Nella fattispecie, laa combinazione delle tecnologie Bowstreet, con quelle già presenti in Ibm (Rational e WebSphere Portal) dovrebbe ampliare la portata delle funzionalità offerte per costruire ed utilizzare applicazioni composite.


L'acquisizione di Bowstreet va collocata anche nel contesto della strategia di Big Blue rivolta alle architetture orientate ai servizi (Soa), basate su open standard, per abilitare l'integrazione di dati e applicazioni lungo la catena del valore con clienti, partner e fornitori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here