Con Authometion, la lampadina diventa allarme

Volete accendere e spegnere le luci con un battito di mani? Oppure creare effetti luminosi a tempo di musica? O ancora, far sì che siano le lampadine di casa ad avvisarvi sullo smartphone se i malintenzionati vi entrano in casa? Ora tutto ciò è possibile anche grazie ad una startup italiana, Authometion, presente in questi giorni a Maker Faire.

In occasione della manifestazione romana, la società presenterà LYT Sonic, il primo sistema di allarme al mondo contenuto in una lampadina, un congegno che ridisegna completamente l'intera sicurezza della casa e di altri ambienti. Realizzato come prototipo, la sua disponibilità sul mercato è prevista per l'anno prossimo.

lyt

LYT Sonic integra sensori di suono, di luce e di prossimità in tecnologia Arduino, insieme al modulo wifi. Grazie ad una sola lampadina si possono controllare anche 150mq, non solo riconoscendo i tentativi di effrazione a porte e finestre, ma anche discriminando i falsi allarmi. Tramite l’app dedicata, in caso di allarme la lampadina avverte il proprietario di casa o un istituto di vigilanza e attiva azioni anti-intrusione, accendendo le luci di casa, attivando una sirena o con altre iniziative.

Per installare questo innovativo sistema di sicurezza in casa basterà solo avvitare la lampadina e scaricare l’app. LYT agisce subito, prima dell’intrusione, senza che si debba installate altro. Il prezzo è molto contenuto, poco più di una lampadina dello stesso tipo e molto meno degli equivalenti in commercio, che peraltro non alloggiano il dispositivo antifurto.

Authometion è una start-up tecnologica che realizza soluzioni innovative per la domotica, che crede fermamente in una automazione della casa accessibile a tutti senza le attuali limitazioni dovute da complessità e prezzo.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO