“Computer Associates non rialza il prezzo e si fa piu “”ostile”””

Si aggiunge un altro paragrafo al complicato capitolo dell’acquisizione di Computer Sciences da parte di Computer Sciences. In risposta alle reazioni non favorevoli di qualche azionista e dei manager, la casa di Islandia ha formalmente dato avvio all’O

Si aggiunge un altro paragrafo al complicato capitolo dell'acquisizione di
Computer Sciences da parte di Computer Sciences. In risposta alle reazioni
non favorevoli di qualche azionista e dei manager, la casa di Islandia ha
formalmente dato avvio all'Opa ostile verso il proprio bersaglio designato,
mantenendo l'offerta di pagara in contanti il prezzo di 108 dollari per
azione, per un valore totale di circa 9,8 miliardi di dollari. La società
ha presentato alla Security and Exchange Commission (Sec) americana
documentazione che descrive le condizione dell'offerta e controbatte alla
rivendicazione del cosiddetto "poison pill" avanzata da Csc. Si tratta di
una normativa fatta propria dalla legislazione del Nevada, secondo la
quale, per frenare la scalata delle aziende, chiunque voglia acquistare
oltre il 20% di un'azienda, dovrebbe pagare il doppio del valore ogni
azione eccedente. Computer Associates non solo non riconosce questa
"legge", maha fatto sapere che se non otterrà risposta conveniente
all'offerta presentata, ribasserà il prezzo proposto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here