Cisco Italia ha sviluppato un programma di reskilling dedicato alle competenze digitali e rivolto in specifico ai professionisti e alle piccole e medie imprese. Si tratta di un’ iniziativa che prevede dei livelli di formazione gratuiti, fruibili online. Nonché la possibilità di articolare successivamente percorsi di formazione specialistici con il supporto delle Networking Academy Cisco presenti su tutto il territorio italiano.

L’interessante iniziativa nasce dalla valutazione da parte di Cisco Italia dell’attuale panorama del mondo del lavoro, fatto di sfide e opportunità.

La trasformazione digitale nei più diversi settori dell’economia e del mercato del lavoro crea grandi opportunità. Ma anche un bisogno sempre più pressante di personale che disponga delle competenze necessarie a sfruttare al meglio le nuove tecnologie.

Agire sulla formazione dei giovani, arricchendo i curricula scolastici e universitari e creando nuovi percorsi, è necessario, ma non sufficiente ad affrontare il gap. Un gap che può avere gravissime conseguenze sulla nostra capacità di competere.

Secondo l’ultimo rapporto Excelsior di Unioncamere e ANPAL, citato da Cisco, il possesso di competenze digitali è richiesto a quasi il 60% delle figure professionali. Tali conoscenze sono richieste in grado elevato nel 62,5% delle professioni specialistiche, al 58% dei dirigenti, al 53,9% dei profili tecnici, al 49% degli impiegati. E sono parte integrante del profilo richiesto per una nuova assunzione su due.

Il programma di reskilling di Cisco

Il programma di reskilling Cisco prevede tre diverse aree: la cybersecurity, la digital transformation e la programmazione. Questi sono gli ambiti in cui il gap di competenze è maggiore o che sono più critici per l’innovazione. I singoli professionisti e le aziende potranno scegliere uno dei tre percorsi e decidere se completare i tre step o sostenere solo uno o più dei corsi indicati, a seconda di ciò che ritengano più opportuno.

Le soluzioni per le Pmi da implementare con gli skill Cisco

Cybersecurity

I professionisti della cybersecurity sono pochi, sottolinea Cisco. Ma, al contempo, la diffusione del digitale in aziende di settori tradizionali richiede consapevolezza di rischi e corretti comportamenti da tenere. La capacità di proteggere i “confini virtuali” delle imprese e delle organizzazioni è la chiave di volta per sfruttare al 100% il potenziale del digitale.

In questo ambito, il programma reskilling predisposto da Cisco prevede tre livelli.

Primo livello gratuito: iscrizione e frequenza online del corso “Introduzione alla Cybersecurity” della durata di 15 ore. Questo consente di comprendere il panorama delle minacce, comprendere e adottare comportamenti corretti per la protezione dei dati, delle applicazioni, dei servizi digitali.

Secondo livello gratuito: iscrizione e frequenza online per il corso intermedio “Cybersecurity Essential”. Questo costituisce una formazione di tipo base sulle tecnologie di cybersecurity e sulle procedure di difesa delle reti, propedeutica a ulteriori corsi professionalizzanti.

Terzo livello: certificazioni professionali Cisco CCNA Security e CCNA CyberOps accessibili tramite le Networking Academy di Cisco sul territorio italiano.

Programmazione

Per gli sviluppatori c’è un gap di competenze in entrata che rende difficile assumere personale specializzato. E anche un gap di competenze trasversale, perché sempre più professioni tecniche e It prevedono anche la capacità di interagire con software e in alcuni casi svilupparlo.

In quasto ambito l’offerta di reskilling proposta da Cisco prevede tre livelli basati sull’acquisizione di competenze di livello crescente.

Primo livello gratuito con il corso NDG Linux Unhatched. Il corso affronta gli aspetti superficiali del sistema operativo di back end Linux. Esso prevede alcune attività hands on che in 8 ore di formazione online permettono di avvicinarsi a questo mondo.

Secondo livello gratuito con i corsi NDG Linux Essential e Phyton. Corsi di ben 70 ore fruibili online per apprendere il necessario su Linux e prepararsi per le certificazioni professionali di questo settore. È inoltre arricchito dalla formazione sul linguaggio Phyton.

Terzo livello: corsi di programmazione C, C++, NDG Linux I e II accessibili tramite le Networking Academy di Cisco sul territorio italiano.

Digital Transformation

Per aiutare ad affrontare la trasformazione digitale, Cisco mette a disposizione un ventaglio di corsi.

Primo livello gratuito con il corso online Introduzione all’IoT. Si tratta di un corso di 20 ore che permette di comprendere le tecnologie dell’Internet of Things e avere una base di partenza per sviluppare ulteriori competenze.

Secondo livello gratuito con il corso Big Data & Analytics. È un corso di 50 ore, dedicato ad apprendere le competenze necessarie a gestire, visualizzare i dati ottenuti dalle reti IoT e applicare data analytics.

Terzo livello accessibile tramite le Networking Academy sul territorio italiano: certificazioni professionali CCNA e CCNP.  Queste due certificazioni attestano le competenze di creazione, gestione e manutenzione delle reti a livello base o avanzato. Associare a tali conoscenze anche quanto appreso rispetto al tema dei big data crea un profilo professionale altamente richiesto nelle aziende.

Informazioni e contenuti sono disponibili sul sito del programma di reskilling Cisco, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome