Compaq rivisita la gamma Deskpro

Pronte le due nuove famiglie Ep ed En, che sostituiscono entry e mid-pointdella gamma di pc professionali della casa di Houston. Configurazioni adhoc per lo small business.

Complice la disponibilità dei nuovi Pentium II e chipset di Intel, Compaq
ha aggiornato tutta la linea Deskpro, la gamma per intenderci indirizzata
al mercato aziendale. E nella presentazione della nuova famiglia, la casa
di Houston ha confermato le principali direttrici che guideranno le scelte
Compaq nel mercato dei desktop professionali. Senza molta originalità,
Compaq terrà sotto particolare osservazione le tematiche del Tco e le
esigenze delle piccole e medie imprese.
Attualmente la famiglia dei Deskpro è segmentata in tre grosse categorie:
i
Deskpro 2000, per chi guarda alla convenienza; i Deskpro 4000, per chi
vuole tenere sotto controllo il Tco; i Deskpro 6000 per chi vuole il
massimo delle prestazioni. Il listino è cambiato con l'introduzione dei
Deskpro Ep e Deskpro En. Due nuove famiglie insomma al posto delle
precedenti 3, anche se i vecchi Deskpro continueranno a essere
commercializzati perlomeno fino a giugno. "La scelta di realizzare due
gamme di Deskpro
- spiega Alessandro Spaccarelli, business manager
desktop - deriva dai risultati delle nostre ricerche negli Stai Uniti .
Tutti i clienti desiderano qualità, affidabilità e prezzo, ma alcuni son
o
più orientati alle tematiche del cost of ownership, altri al bilanciamento
prezzo/prestazioni"
. Le conseguenze di queste idee trovano appunto
spazio rispettivamente nei Deskpro En e nei Deskpro Ep. Di fatto i Deskpro
2000 passeranno il testimone agli Ep mentre i Deskpro 4000 e 6000 saranno
nel tempo sostituiti dagli En.
Vediamo quindi di entrare maggiormente nel dettaglio delle due gamme. I
Deskpro Ep dispongono di un ampia gamma di chip: dagli Intel Celeron senza
cache da 266 MHz, fino ai Pentium II a 400 MHz. I chip set supportati sono
gli ultimi della generazione Intel, vale a dire i 440Bx ed Ex. Per
sfruttare al massimo le potenzialità dei nuovi chipset e processori, Compa
q
ha deciso di integrare anche le memorie Sdram da 100 MHz. Completano, il
corredo, l'interfaccia Agp, i dischi Smart Ultra Ata (con tagli da 2,1 a
6,4 Gb), il Cd-Rom 24X e la scheda audio a 16 bit."Il sottoinsieme
multimediale
- continua Spaccarelli - non è stato "stressato" perch
é
si tratta pur sempre di pc aziendali. Chi vuole il massimo della
multimedialità può rivolgersi ai Presario"
. Proprio la vocazione
aziendale è testimoniata dal supporto del wake-up remoto (con schede Lan
Compaq o 3Com), del Dmi 2.0 e dell'Acpi. In questo modo l'amministratore di
sistema può non solo accendere o spegnere il pc client da qualsiasi punto
della rete, ma anche distribuire il software e controllare l'inventario del
software installato.
Novità rispetto ai "vecchi" Deskpro è la disponibilità di un "Restore
cd"
cioè un compact disk che contiene il software a valore aggiunto (i driver,
gli add on e via dicendo) per ricreare l'ambiente operativo in caso di
guasto al disco. Anche lo ch=E2ssis è cambiato: Compaq ha realizzato un
"Desktop/Towerable", vale a dire uno "stampato" che all'ultimo momento
della produzione può essere configurato in modo tower o desktop. Basta
ruotare l'unità su un lato. Questa cosa è utile anche in un'ottica di bu
ild
to order, visto che risulta molo semplice personalizzare la macchina
all'ultimo.
All'intero della linea Deskpro Ep merita una menzione particolare il
modello Sb dove Sb sta per Small Business. Questo pc è dedicato in modo
particolare alle Pmi e monta nella configurazione base Word 7 già
preinstallato. Esiste poi la configurazione Sbe che ha già installato la
suite Office 97 Small Business Edition di Microsoft contenente Word, Excel,
Outlook, Publisher, oltre al Norton Antivirus e Ms Intellimouse. I prezzi
dei Deskpro Ep partono da 1.850.000 per arrivare a poco meno di 5 milioni.
Passiamo adesso ai Deskpro En, che come detto va a toccare le tematiche del
Tco. Logico che gli aspetti di configurazione, sicurezza e integrazione
siano sentiti in questa gamma di desktop. I Deskpro En supportano sia il
wake up remoto, che lo spegnimento e il boot sempre da postazione remota.
Ogni desktop dispone di una sensore che in caso di apertura del pc manda un
segnale in rete. In questo modo l'amministratore di sistema sa se ci sono
state delle intrusioni indesiderate. Ovviamente è possibile bloccare
l'apertura del personal e, cosa interessante, il blocco può essere fatto d
a
remoto sollecitando un solenoide. Considerando poi che il ciclo di vita di
questi prodotti deve essere abbastanza lungo (almeno 9-12 mesi), Compaq ha
affermato che i futuri modelli En andranno ad aggiungersi e non a
sostituire quelli esistenti. Quanto alle caratteristiche tecniche, i
Deskpro En montano chip Intel Pentium II da 266 a 400 MHz, chipset 440Bx,
scheda grafica Agp da 4 Mb o 8 Mb, scheda Ethernet 10/100 con funzionalità
di wake up remoto, dischi Ata o Ultra Scsi fino a 9,1 Gb e memoria Ecc.
Come nel caso Ep, anche nei Deskpro En si segnala un modello particolare e
cioè il Pc "Small Form factor", una sorta di NetPc (anche se non tutte le
specifiche sono rispettate) adatto per la prima meccanizzazione. Questo
modello sarà disponibile a partire da giugno e si caratterizza per un
cabinet molto sottile e per la facilità di manutenzione. Secondo Compaq,
il tempo di sostituzione della motherboard è inferiore ai 7 minuti. I
prezzi dei Deskpro En partono da 2 milioni 900mila lire fino a 7 milioni
150mila lire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here