Compaq esplicita la sfida a Ibm

Commentando l’acquisizione di Digital per la stampa europea, il Ceo di Compaq, Eckhard Pfeiffer, ha ribadito l’intenzione dell’azienda di raggiungere e superare i 50 miliardi di dollari di fatturato nel 2000.

A distanza di un giorno dalla notizia dell'acquisizione di Digital da
parte di Compaq fioccano commenti e reazioni di mercato. Il Ceo, Eckhard
Pfeiffer, ha commentato l'operazione con la stampa europea a Londra,
sottolineando soprattutto l'obiettivo di raggiungere e superare i 50
miliardi di dollari di fatturato nel 2000. Senza mai nominarla, è
apparso evidente il riferimento a Ibm come nuovo bersaglio, ritenendo di
aver già "liquidato" la concorrenza di Hewlett-Packard per la piazza
d'onore nel mercato informatico :"La somma dei due fatturati - ha
affermato Pfeiffer - ci consente di superare Hp e Fujitsu, per quanto
riguarda le attività informatica in senso stretto"
.
Pfeiffer è stato, tra le righe, piuttosto critico verso la
neo-acquisita, evidenziando come la ritrovata profittabilità sia solo
il primo passo verso una reale stabilità, che l'ingresso in Compaq
potrebbe agevolare. Pur senza ammetterlo esplicitamente, il protagonista
principale del merge più importante della storia It recente ha
lasciato intendere che occorrerà qualche intevento drastico per
restituire reale efficienza a Digital. Secondo il dirigente tedesco, lo
spirito di Ken Olsen (antico fondatore dell'azienda, in sella fino al
1992) ha aleggiato a lungo, con tutto il suo contenuto di
"monoliticità" e rigidità. Alle domande sul destino di prodotti e
tecnologie ereditate, Pfeiffer ha opposto le riserve legate alla
necessità di un'analisi più approfondita. A microfoni spenti,
tuttavia, qualche dirigente non ha nascosto di non vedere un grande
futuro per i pc prodotti da Digital, così come per una tecnologia di
clustering in competizione con quella di Tandem, acquisita lo scorso
anno. La competenza midrange, i servizi e la base installata sono invece
apparsi i sicuri plus dell'acquisizione. La parte più allettante di
Digital, secondo molti analisti, è proprio la struttura di servizi che
oggi conta a livello mondiale 25mila persone. Ma non va dimenticato
tutto l'installato nelle medio-grandi imprese che oggi rappresentano il
vero obiettivo di Compaq.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here