Come resiste in Italia l’emulazione di terminale

Affidabilità e facilità di gestione i requisiti cercati dai responsabili It nel software.

Sul finire del 2009 Attachmate ha condotto un'indagine per verificare lo stato del mercato del software di emulazione su un campione di 123 responsabili It e specialisti di aziende prevalentemente appartenenti ai settori It, Tlc, Pa e finance. Il 60% degli intervistati opera in aziende con meno di 499 dipendenti e il 26,2% in aziende che dispongono di non oltre 50 pc, inclusi laptop e thin client.

Dalle risposte raccolte emerge che per i prossimi 2-3 anni il 36,5% degli intervistati ha dichiarato di continuare a utilizzare i software di emulazione terminale, eseguendo con regolarità gli aggiornamenti alle nuove versioni.

Il 39,6% degli intervistati ha dichiarato di non avere progetti di integrazione dei sistemi legacy nelle moderne architetture It e il 41% di non passare a Windows 7.

Affidabilità e facilità di gestione del software di emulazione sono i requisiti più richiesti dai responsabili It.

Il 50,9% delle aziende ha affermato che cambierebbe il software di emulazione in uso se fossero disponibili prodotti a prezzi più convenienti, mentre il 41,5% afferma che provvederebbe a cambiarlo con un prodotto che garantisca maggiore affidabilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here