Akamai

Una Content Delivery Network è una piattaforma di server altamente distribuita che fornisce contenuti ottimizzati per applicazioni web e streaming media.

La definizione è di Alessandro Livrea, Country Manager di Akamai Italia, che ci spiega cos’è e come funziona una CDN.

Una Content Delivery Network, CDN, è essenziale affinché gli utenti della Rete possano fruire di un’esperienza digitale fluida e ottimale.

Se una CDN sta facendo il proprio lavoro, sottolinea Akamai, i consumatori non si accorgono neanche del suo lavoro.

Ma perché una Content Delivery Network è così importante? E quando diventa essenziale? Ce lo spiega appunto Alessandro Livrea, da un punto d’osservazione privilegiato. Akamai supporta infatti le esperienze digitali di alcune tra le più grandi aziende a livello mondiale.

Dall’analogico al digitale

Internet, con il suo avvento, ha rivoluzionato il modo di distribuire e fruire contenuti digitali in molteplici settori. Livrea fa l’esempio dei videogiochi.

AkamaiIl lancio di un nuovo videogioco di richiamo, portava grandi code all’ingresso dei negozi. Ora, al momento del lancio un gioco è disponibile per il download da Internet per tutti gli utenti, ovunque siano.

Tuttavia, se la piattaforma non è adeguatamente ottimizzata, gli stessi problemi possono verificarsi anche nel dominio digitale. Una mole troppo alta di traffico sul server porta colli di bottiglia, rallentamenti e un’esperienza digitale insoddisfacente.

Entra in gioco un gran numero di componenti, da verificare attentamente. La capacità dei server, i percorsi e le tipologie delel connessioni e altro. Pertanto, le aziende dovrebbero pianificare attentamente i lanci online e garantire la giusta infrastruttura.

Come avere una Content Delivery Network all’altezza

Le aziende, spiega Alessandro Livrea, devono assicurarsi di avere a disposizione una piattaforma globale distribuita su più sedi. In questo modo, il carico di traffico può essere distribuito in maniera intelligente, assicurando che nessun server sia sovraccarico.

Hanno poi bisogno di un sistema in grado di rimuovere i colli di bottiglia e di garantire il trasferimento dei pagamenti. Per questo, qualsiasi marchio che stia considerando un lancio online trarrebbe beneficio dall'avere una Content Delivery Network (CDN). Qualsiasi sia il tipo di lancio: un nuovo sito web, una serie in streaming, una promozione su un sito di ecommerce o altro.

AkamaiCome dicevamo in apertura, una CDN è una piattaforma di server altamente distribuita che fornisce contenuti ottimizzati per applicazioni web e streaming media. Questa rete di server è distribuita in diverse sedi per rispondere in modo veloce e sicuro alle richieste di contenuti dei consumatori. Funge da gateway tra un server di contenuti, noto anche come l'origine, e coloro che accedono al contenuto.

Evitare i colli di bottiglia in una Content Delivery Network

Senza CDN, il server di origine del contenuto deve rispondere a ogni singola richiesta dell'utente finale, indipendentemente dalla quantità. Il che significa che viene sottoposto a una pressione significativa a causa dei picchi di traffico e aumentando così la possibilità di sovraccarico. Questo fa crescere drasticamente il rischio che il server fallisca o che le prestazioni siano incoerenti e ne risentano.

Rispondendo alle richieste nel content server ed essendo più vicino fisicamente all’utente in termini di rete, una CDN alleggerisce il traffico proveniente dai server di contenuti. E migliora l'esperienza web complessiva per tutte le parti interessate offrendo un servizio continuo e senza interruzioni. Questo, evidenzia ancora Livrea, ridurrà le lamentele da parte di utenti o spettatori, rendendo sia loro che i fornitori di contenuti più soddisfatti.

AkamaiLe CDN sono note soprattutto per la delivery di siti web e del loro contenuto, ma non è il loro unico utilizzo. Esse sono in grado di fornire diversi tipi di contenuti, tra cui video di alta qualità, compresi 4K e HD. Così come streaming audio, download di software come applicazioni, giochi e aggiornamenti del sistema operativo, immagini, esperienze AR/VR. E ancora: record di dati che contengono informazioni mediche e finanziarie e molto altro ancora. Fondamentalmente, tutti i dati che possono essere digitalizzati possono essere forniti attraverso una CDN.

Un’esperienza “zero attrito”

L'idea alla base di una Content Delivery Network è che l'utente finale abbia un’esperienza con “zero attrito”. Se tutto funziona come si deve, in realtà nessuno si rende conto che c’è. Cioè: se rimane invisibile, allora la CDN sta facendo bene il suo lavoro.

Alcune delle più grandi aziende al mondo usano una Content Delivery Network. Ma, anche se è molto importante, non la creano loro stessi, perché si tratta di una tecnologia molto specializzata. Il layer software di una CDN è estremamente importante e critico.

Internet non è stata pensata per lo streaming di dati. Pertanto, una CDN deve avere la capacità di reindirizzare le informazioni e prendere decisioni intelligenti su dove mandarle. Bisogna determinare di quanti punti di presenza necessiti la CDN e dove debbano essere. Se sono troppo pochi, si rischia di sovraccaricare il sistema, mentre se sono troppi ci vuole troppo tempo per trasferire i dati.

Rispondere alle aspettative degli utenti

Alessandro Livrea_Country Manager di Akamai Italia spiega CDN
Alessandro Livrea, Country Manager di Akamai Italia

Lo sviluppo della tecnologia ha permesso alle aziende di offrire servizi coinvolgenti e innovativi, e così anche le aspettative dei consumatori sono salite alle stelle. L'impossibile è diventato la normalità e il possibile è diventato il necessario. Le aziende non hanno altra scelta, ora, se non quella di offrire un'esperienza perfetta in ogni momento, altrimenti i consumatori andranno altrove.

I marchi, conclude Alessandro Livrea, devono impegnarsi a fornire prestazioni quasi perfette e senza intoppi. Altrimenti la loro reputazione potrebbe soffrirne e i consumatori potrebbero andare altrove.

Per chiunque stia pianificando un grande lancio, o prevedendo una grande quantità di traffico, avere l'infrastruttura giusta è sicuramente un valido aiuto per evitare di trovarsi a risolvere problematiche frequenti.

Maggiori informazioni su Akamai sono disponibili sul sito della società, a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome