Come Aws ha integrato logistica e distribuzione

Il corriere espresso ha implementato una piattaforma di gestione che controlla nel dettaglio sia il territorio che i magazzini, connettendo un network eterogeneo. Alla base della soluzione, il sistema L64 fornito da Htg. Il tracciamento dei colli nelle filiali è affidato a palmari Intermec.

Aws è un corriere espresso con 7 centri di smistamento e 100 filiali distribuite su tutto il territorio nazionale. Dal 1999, la società fa parte del Gruppo Gleiscar, operatore europeo con attività diversificate nel settore dei trasporti e della logistica. Aws si distingue, all'interno del gruppo, perché punta sulla capillarità e sulla velocità del servizio, ponendosi come obiettivo la distribuzione di qualsiasi tipo di merce, dalla busta al bancale, nelle 24 ore successive al ritiro per l'85% del territorio nazionale. Il restante 15%, isole comprese, viene raggiunto entro le 48 ore. Il centro direttivo si trova a Trofarello, in provincia di Torino, dove il gruppo impiega complessivamente 30 persone in attività direzionale, amministrativa, informatica, di customer service e di controllo.

L'architettura implementata


Per rispondere alle esigenze di continua espansione, Aws ha deciso, circa tre anni fa, di riorganizzare e potenziare il sistema informativo. È stata scelta una soluzione che assicurasse da un lato la necessaria scalabilità e dall'altro la flessibilità utile a gestire un network fatto di sistemi propri (oltre 120 banche dati) che scambiassero in automatico dati con quelli eterogenei presenti presso clienti e partner. Il progetto è stato completato in circa tre mesi e mezzo, e ora si sta provvedendo ad allargare la sua portata a nuove sedi e a grandi clienti. Come cuore operativo è stato scelto L64, un sistema di programmazione innovativo adatto a realizzare un Erp per la logistica e la distribuzione integrate, fornito e implementato da Htg, suo distributore. La soluzione è multi lingua, multi società e multi servizio: caratteristiche, queste, che lo rendono utilizzabile con le controparti più varie nel panorama organizzativo e operativo.


Sia il territorio che i magazzini sono gestiti con accuratezza: il primo con una precisione che arriva fino al numero civico e al piano, mentre per il magazzino il controllo si spinge fino alla porzione residua di un singolo lotto e alla frazione della singola cella di immagazzinamento, con la gestione delle matricole. Oltre ai 100 server Sun con sistema operativo Solaris che ospitano il sistema, come "terminali" hardware sono stati scelti computer palmari Intermec M90, adatti a lavorare in questo contesto operativo. Essi vengono utilizzati dagli operatori presso le filiali per gestire il tracciamento dei colli in entrata e in uscita, comunicando con il sistema centrale L64 mediante culle di collegamento.


L'equipaggiamento hardware comprende altri prodotti Intermec: le stampanti 501 e i lettori Scanplus 1800. Le stampanti, in particolare, permettono di stampare sia le etichette di tutta la merce prelevata, e di ottenere quindi la perfetta tracciabilità di ogni collo, sia le lettere di vettura. I lettori Scanplus, in dotazione alle stazioni di lavoro fisse, semplificano il lavoro dei terminalisti riducendo notevolmente gli errori di battuta.

Efficienza e semplicità


L'applicativo, che sfrutta le potenzialità del sistema L64, è completo dal punto di vista delle funzionalità e risulta anche molto intuitivo da utilizzare, grazie all'aderenza al ciclo naturale di gestione. Tutti gli operatori hanno trovato un affidabile supporto alla loro attività giornaliera, che permette loro di lavorare senza errori con una maggior efficienza e in tempi ridotti.


La trasmissione dei dati tra tutti gli impianti viene gestita con stringhe di processo la cui esecuzione è parametrizzabile secondo le modalità desiderate, in funzione delle variazioni intervenute in ogni singola banca dati. Grazie a questi meccanismi, le informazioni (di natura sia operativa che amministrativa) sono automaticamente allineate, senza alcun intervento umano, anche in situazioni estremamente complesse che vedono coinvolti più terminal di smistamento. Questo sistema, tra l'altro, consente anche di ottimizzare la gestione dei contrassegni: i clienti di Aws, entro i cinque giorni lavorativi successivi alle date di ritiro delle proprie spedizioni, ricevono quanto incassato dai vari terminal nazionali per le consegne avvenute. La possibilità di conoscere con precisione tutte le informazioni relative alla merce (in ritiro, in consegna, giacente nei magazzini), ha ottimizzato tutti i tempi di processo. "Per ottenere questi risultati - ha spiegato Giuseppe Perrotta, presidente di Htg - sono stati determinanti la qualità del software e dell'hardware. I computer palmari M90, dal costo contenuto, hanno permesso di snellire le procedure e di lavorare in tempo pseudo-reale e senza sprechi. Il software L64, da parte sua, è decisamente innovativo, basandosi su una tecnologia nella quale i programmi vengono redatti e resi eseguibili in tempo reale dal server".

Clienti e partner collegati


Innovativo, in questo impianto, è l'uso che L64 fa di Internet come mezzo di comunicazione. I clienti, infatti, si possono collegare al Web per vedere in modo particolareggiato tutti gli stadi di processo delle proprie bolle di consegna, conoscendo solo i propri riferimenti.


Diversi grandi clienti, operatori logistici e terminal secondari sono connessi al sistema L64 del Gruppo usando banche dati residenti su un server dislocato presso un provider Internet, godendo di tempi di risposta molto simili a quelli degli operatori locali.


"Questo sistema - ha commentato Giovanni Varetto, amministratore delegato di Aws - rappresenta una scommessa vinta. Oggi il nostro servizio è così competitivo che siamo diventati un nuovo punto di riferimento per operatori di logistica, partner e clienti. Il traffico gestito è passato da una media di 3mila spedizioni al giorno a punte di 20mila e la certezza della consegna nei tempi previsti è aumentata. I nostri partner locali, pur crescendo in efficienza e presenza sul mercato, hanno ridotto i loro costi e aumentato il volume d'affari".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here