Il cloud è la destinazione degli utenti di Red Hat

Per redarre il Global Customer Tech Outlook 2018 Red Hat esaminato più di 400 clienti in tutto il mondo sulle loro priorità del 2018, andando a toccare le principali problematiche, le strategie di implementazione cloud, l’allocazione del budget e i piani per le tecnologie emergenti.

Il sondaggio dello scorso anno aveva rivelato che la maggior parte degli intervistati era impegnato nel processo di trasformazione digitale e desiderava dedicare i propri investimenti verso infrastrutture e applicazioni moderne.

Quello di quest'anno ha messo in luce un cambiamento rispetto agli anni precedenti evidenziando l’intenzione degli intervistati di sfruttare al meglio gli investimenti IT esistenti, grazie anche alle nuove iniziative cloud all'interno delle organizzazioni.

Come ci aveva detto Edoardo Schepis di Red Hat Italia, durante il nostro Outlook 2018, il cloud è in prima linea.

Ecco i punti emersi dal Red Hat Global Customer Tech Outlook 2018:

La spesa IT sta cambiando: mentre la spesa nel 2017 si è concentrata sull'ottimizzazione dell'IT esistente, la maggior parte degli intervistati sta pianificando di allocare più budget sulle seguenti aree: fornitura di infrastrutture e servizi cloud (36%); integrazione di dati e applicazioni (76%); sviluppo e implementazione di applicazioni moderne (30%).

Si prevede che le iniziative cloud continuino a crescere e a maturare nel 2018: come nel 2017, il finanziamento dell'infrastruttura è stato indicato come un punto focale per gli investimenti tra i partecipanti al sondaggio nel 2018 (36%), con cloud ibrido e multi cloud in testa.

La maggior parte delle realtà intervistate (61%) definisce tutt’ora le proprie strategie di infrastruttura cloud come ibride, rispetto allo scorso anno, quando c’era una divisione tra ibrido (30%) e privato (38%).

Verso un futuro multi cloud

Se il cloud ibrido è la strategia prevalente, alcuni intervistati stanno andando oltre un coordinamento ibrido per trasferire il workload su più cloud contemporaneamente, utilizzando strategie multi cloud per le proprie app.

Circa il 37% delle realtà intervistate si sta orientando verso un futuro multi cloud, prevedendo l’implementazione o la pianificazione di un'infrastruttura multi cloud nel 2018.

Modernizzare gli investimenti IT esistenti è ancora un mantra per molti: se il sondaggio dello scorso anno, mostrava come la maggior parte delle organizzazioni stesse affrontando la trasformazione digitale, quest'anno una priorità per molti intervistati è affrontare le sfide associate all'ottimizzazione e alla modernizzazione degli investimenti IT esistenti, che il 42% dei partecipanti al sondaggio ha classificato come una delle principali sfide nel 2018.

Altri temi principali riguardano il miglioramento della sicurezza (47%), l'automazione dei processi (36%) e l'integrazione di dati, processi e app (26%). Inoltre, il 31% degli intervistati considera la modernizzazione degli investimenti IT esistenti una priorità a livello di finanziamenti quest'anno.

I dati hanno mostrato che solo il 19% degli intervistati prevede di attuare iniziative di trasformazione digitale nel 2018. Poiché modernizzare l'IT esistente resta una sfida importante (42%), gli intervistati si concentrano sull'ottimizzazione di tali investimenti e sulla creazione un'infrastruttura più agile prima di procedere con la piena trasformazione digitale.

Le tecnologie sono ancora emergenti. Oltre il 50% degli intervistati ha dichiarato di non avere ancora programmato ricerche o implementazioni reali in tema di intelligenza artificiale o machine learning nel 2018. Poco più del 40% ha affermato lo stesso per quanto riguarda l'Internet of Things (IoT). Per la maggior parte delle organizzazioni IT, queste aree tecnologiche emergenti stanno ancora, appunto, emergendo e non sono una priorità assoluta nel 2018.

Molte organizzazioni stanno ancora definendo le strategie. Un terzo degli intervistati afferma che le proprie organizzazioni non hanno una strategia cloud definita. Questo potrebbe indicare che i clienti enterprise stanno ancora osservando attentamente il panorama in continua evoluzione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here