Cisco taglia, ma si rafforza sulla videocomunicazione

Prosegue il piano di riorganizzazione della società, che annuncia una tranche di riduzioni dell’organico per 1.300 unità. Intanto riceve il via libera per acquisire Nds.

In attesa dei risultati della quarta trimestrale dell'anno, che si chiude a fine mese e che verranno presentati a metà agosto, Cisco annuncia una nuova tranche di licenziamenti, come parte del piano di ristrutturazione in corso.

1.300 saranno i posti tagliati, pari al 2% della forza lavoro.
La società, che punta a una decisa semplificazione delle sue operation, lo scorso anno ha dato il via a un piano di riorganizzazione che dovrebbe tradursi in un risparmio di costi per 1 miliardo di dollari.

Nel contempo, tuttavia, la società continua a perseguire la sua strategia di rafforzamento in aree considerate chiave per la crescita.
Così ha appena ricevuto il via libera dall'antitrust europeo per completare l'acquisizione da 5 miliardi di dollari di Nds, società che sviluppa software per la tv digitale, che le consetirà di rafforzare la sua presenza nell'ambito della videocomunicazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here