Cisco scende in campo con undici nuove business unit

La riorganizzazione vedrà una maggiore focalizzazione dei nuovi gruppi tecnologici verso i corrispondenti target di mercato. La supervisione sarà affidata a Mario Mazzola in qualità di Cdo, Chief Development Officer

Allo scopo di dare vita a una nuova realtà focalizzata su un numero esteso di
operazioni di tipo sia engineering sia marketing, Cisco Systems ha annunciato
l'intenzione di mettere in atto una maxi ristrutturazione. La prima dopo la
riorganizzazione affrontata dalla società americana nel 1997, quando furono
create tre business unit dedicate ai service provider, al mercato enterprise e a
quello commerciale.

Dopo aver
atteso che i business di riferimento si stabilizzassero - luglio e agosto hanno
infatti registrato risultati in flessione, ma in linea con le aspettative del
vendor californiano - Cisco ha dato il via alla riorganizzazione che riguarderà
ben undici gruppi tecnologici. Le aree trattate saranno: accesso, aggregazione,
Internet switching, accesso Ethernet, network management, core routing, optical,
storage, voce, wireless e la divisione dedicata alle tecnologie Cisco
Ios.

Guidata dall'evoluzione del
mercato e dai segmenti di clientela non più nettamente distinti tra loro come in
passato, la ristrutturazione avrà il compito di ridurre i costi eliminando le
sovrapposizioni di business. La supervisione delle nuove divisioni sarà affidata
a Mario Mazzola, da otto anni in Cisco Systems e succeduto a Kevin Kennedy con
la carica di chief development officer.


Charlie Giancarlo, già senior vice president
della business unit dedicata all'area commerciale, gestirà quattro dei nuovi
gruppi tecnologici. Michelangelo Volpi entrerà invece nel gruppo dedicato ai
servizi e agli Internet switching, mentre James Richardson ricoprirà la carica
di chief marketing officer.

Dal canto suo, John Chambers - Ceo
della società - ha dichiarato che la ristrutturazione in atto non distoglierà
Cisco dai propri target tradizionali: «Il mercato dei service provider è e
continuerà a rimanere uno dei business di riferimento
».



 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here