Cisco perde punti nei router di fascia alta

Juniper “rosicchia” quote di mercato al colosso del networking. Cisco risponde tuffandosi sulle reti super veloci.

Cisco Systems perde punti nel mercato dei router high end. Secondo la società di ricerca Dell'Oro Group, la quota di mercato della società di San Jose è passata dal 65% del quarto trimestre 2000 al 59% del primo trimestre 2001 che si è chiuso il 31 marzo. Nel corso dello stesso periodo, invece, la quota di mercato di Juniper Networks è passata dal 34 al 38%. Proprio l'inseguitrice sembra quindi aver progressivamente rosicchiato quote di mercato a Cisco. Nel primo trimestre del 2000, infatti, Juniper deteneva il 17,3% del mercato mentre Cisco era posizionato come leader incontrastato con l'80% del giro d'affari. Oggi i numeri sono in parte cambiati ma sembrerebbe, tuttavia, che le due società stiano combattendo per accaparrarsi la fetta più grossa di una torta che va progressivamente rimpicciolendosi. Secondo Dell'Oro, infatti, il segmento dei router di fascia alta ha subito una forte contrazione nel corso degli ultimi mesi, confermando un trend non proprio felice per tutto il mercato dei dispositivi di rete. Le vendite dei router high end sono passate da 835 a 753 milioni di dollari nel corso del quarto trimestre 2000, con una contrazione superiore al 10%. Ma non ci sono solo cattive notizie per Cisco: secondo l'analista Cibc World Markets, infatti, la società di San Jose ha ottenuto interessanti risultati sul fronte dei router super veloci di nuova generazione: in questo segmento, la sua quota di mercato è passata al 15% circa nel corso del primo trimestre 2001 (da virtualmente zero). Cisco sembra quindi essersi indirizzata decisamente verso la fascia più alta del mercato, soprattutto con l'introduzione, nei primi mesi del 2001, di un router pensato per operare sulle reti super veloci battezzato Oc-192.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here