CIO & INNOVAZIONE

TOPICS Chi decide gli investimenti IT in azienda? I CIO autorizzano solo il 5% della spesa informatica. Le leve decisionali sono nelle mani dei CEO (33% dei casi) e dei CFO (26%). L’analisi di Gartner e Ferf sottolinea la necessità di una visone …

TOPICS



  • Chi decide gli investimenti IT in azienda?

    I CIO autorizzano solo il 5% della spesa informatica. Le leve decisionali sono nelle mani dei CEO (33% dei casi) e dei CFO (26%). L'analisi di Gartner e Ferf sottolinea la necessità di una visone comune fra i direttori finanziari e quelli IT. Ma la strada è ancora lunga.
  • L'IT riprende a dare lavoro

    Il 2011 si apre con una crescita del 50% delle offerte di lavoro in ambito IT. I profili più richiesti sono gli analisti e gli sviluppatori di applicazioni mobile. L'analisi di Page Personnel.
  • Gli esperti del MIT analizzano il lavoro del CIO

    Il MIT Sloan CIO Symposium illustra come oggi il ruolo del Chief Information Officer sia sempre più complesso: deve saper gestire l'IT che abilita le attività di business ma anche innovare elaborando una strategia informativa capace di fornire un vantaggio competitivo all'azienda.
  • La leadership passa dalla creatività

    La capacità di rompere gli schemi e la "destrezza" operativa consentono di creare nuovi modelli di business. I dettagli della ricerca Ibm Ceo Study 2010, che ha coinvolto oltre 1.500 executive sparsi in 60 Paesi del mondo.
  • Ict, persi 16mila posti di lavoro nel 2009

    Il quarto settore industriale italiano è calato del 4,2%. Per il presidente di Assinform, Paolo Angelucci, vanno fatti sforzi per preservare le competenze.
  • IT e business, dall'allineamento si passi alla "fusione"

    I CIO devono cambiare, facendo valere la profonda conoscenza acquisita nella gestione dei processi di business. "La struttura IT deve diventare il cuore dell'organizzazione".
  • Il decalogo per rilanciare l'ICT

    Dalla School of Management del Politecnico di Milano, 10 consigli per dare una scossa all'Italia digitale.
  • Professionisti Ict, crescono gli stipendi medi

    Il dato emerge dall'ottava edizione di Ict Professioni e Carriere, che ha riguardato quasi mille operatori del settore. Buono il livello di soddisfazione rispetto al proprio lavoro.
  • Retribuzioni, l'It italiana paga bene
    Nel settore hi-tech i direttori It del Bel Paese guadagnano di più di quelli spagnoli e francesi. L'analisi della Salle Business Engineering School di Barcellona su 45.000 professionisti.

  • Un It manager guadagna la metà di un Cio
    Ricerca di Michael Page: la retribuzione lorda dei Chief Information Officer italiani è sui 135mila euro. Riviste le politiche di outsourcing a favore delle competenze interne. La scarsa formazione di figure junior è un problema.
  • Il decalogo di Forrester per i Cio innovativi
    Dall'identificazione di ruoli e persone, alla misurabilità dei risultati, i dieci step per preparare il terreno all'innovazione.
  • La priorità dei Cio? Migliorare i processi di business
    Il direttore It è chiamato a "fare la differenza" nell'ambito delle strategie aziendali. L'analisi di Gartner su 1.500 manager a livello mondiale.
  • Stipendi, i manager Ict percepiscono 78.000 euro l'anno
    L'indagine di Assintel sugli andamenti retributivi e occupazionali. I quadri sono sui 46.000 euro l'anno. Retribuzioni basse per il data entry.
  • I 10 problemi che assillano i Cio italiani
    Dalla cronica mancanza di coinvolgimento nei progetti aziendali, ai budget insufficienti. L'indagine di Orsyp su 500 It manager del nostro Paese.
  • Quale sarà il futuro del Cio?
    Sei importanti analisti di mercato delineano lo scenario in vista del 2008. Collaborazione, comunicazione, capacità di gestire il business saranno fondamentali.
  • Processi decisionali? Vince l'intuito
    Saltano i meccanismi formali: 1 top manager su 2 va per intuizione. Fondamentale è la qualità dei dati in input. I risultati dell'indagine commissionata da Business Objects.
  • Quando arriverà il Chief Innovation Officer?
    Venti società IT e due società di ricerca si interrogano sulla figura che gestisce o sarà chiamata a gestire l'innovazione in azienda.
  • Quando l'innovazione parte dal basso
    La vera spinta è data dai prodotti consumer e dal social network. Il Cio non detiene l'innovazione ma vi contribuisce. L'analisi di Gartner.
  • Innovazione, accordo fra Microsoft e il Governo
    Intesa con Mur e Dit per aprire tre centri di formazione in Piemonte, Toscana e Campania. Obiettivo: la diffusione delle tecnologie.
  • Innovare in Italia
    Cosa pensano i fornitori di tecnologie e di soluzioni sul tema del momento. Perché l'innovazione è questione di mentalità.
  • E' arrivato il momento del Cio 2.0
    Il Chief Information Officer diventa il vero e proprio regista dell'innovazione in azienda.
  • Alla scoperta della catena del valore ICT
    Come identificare le macroclassi dell'area sistemi informativi. Con l'obiettivo di valutare le attività da mantenere all'interno o da delegare all'esterno in un'ottica di outsourcing.
  • I Cio al taglio (ragionato) dei costi
    Obiettivo: liberare risorse da investire in progetti innovativi. Ai Chief Information Officer sempre più richiesta la capacità do comunicazione. L'analisi di Idc sugli It manager italiani.
  • Sei punti chiave per capire le Pmi
    Viaggio ragionato in sei assunti fondamentali fra analisi e opinioni. Per capire la fenomenologia delle piccole e medie imprese italiane. Con un occhio speciale per l'informatica e la tecnologia.


LEARNING GUIDE



  • Mappare le relazioni per risolvere i conflitti organizzativi

    Bisogna passare da una gestione “personalistica” dei conflitti in azienda a una olistica. Un aiuto arriva dalla metodologia SNA (Social Network Analysis) che va a rappresentare le organizzazioni come reti composte da nodi. Ecco come funziona.
  • CIO-CFO, un rapporto non sempre facile

    Una forte condivisione di obiettivi fra direttore finanziario e IT è fondamentale per il business complessivo. I 5 punti che segnalano che qualcosa non va. E come ripartire col piede giusto.
  • Largo alle funzioni, stop alle applicazioni

    In ambito aziendale è sempre meno utile disporre di applicazioni monolitiche e specializzate, mentre diventa sempre più efficace avere a disposizione soluzioni che si adattano funzionalmente alle mutevoli necessità del business.
  • Cosa si aspettano i CEO dai CIO

    Per evolvere dal ruolo di IT executive a quello di CIO è necessario saper approcciare le esigenze dell'impresa anche secondo una prospettiva business. E questo è ancor più difficile se si tenta di passare da un settore industriale a un altro.
  • Migliorare l'efficienza dell'IT con il Lean thinking

    Si tratta di una tecnica che sta avendo sempre più successo grazie alla sua capacità di eliminare degli sprechi e di migliorare la produttività. Per implementarla è necessario preparare culturalmente le persone.
  • Convincere il vostro staff al cross-training

    Non è raro che un Cio, assunto dall'esterno, scopra che il personale It manchi di skill. Come aumentare le competenze trasversali, considerando i budget limitati per la formazione?
  • Misurare le performance dei sistemi informativi

    Il Balanced Scorecard è un modello interessante per la stima delle performance. Ma ancor più importante è la valutazione dei benefici, spesso in contrasto fra di loro.
  • Coaching, istruzioni per l'uso
    Flessibilità e competenze interculturali sono le basi per una migliore gestione del business. Le differenze con la formazione e il mentoring.
  • Sei consigli per le aziende che vogliono innovare
    Gartner: l'It deve interpretare i dati macroeconomici. I suggerimenti per le imprese virtuose.
  • Individuare le competenze della funzione ICT
    Come mappare in un diagramma funzionale gli skill della propria organizzazione. L'esperienza della School of Management del Politecnico di Milano.


TIPS



WHITE PAPER



EXPERT ADVICE



CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here