Cinque consigli per una dichiarazione online sicura

Check Point mette in guardia sui pericoli che arrivano dalla rete per chi compila online la dichiarazione dei redditi sui pericoli

Check Point Software Technologies, azienda specializzata nella sicurezza Internet, ha diffuso alcuni utili consigli a quei contribuenti che decidono di compilare la propria dichiarazione dei redditi via web.


Le dichiarazioni dei redditi solitamente contengono numerose importanti informazioni personali - quali nome, indirizzo, codice fiscale e coordinate bancarie - e sono quindi molto appetibili dai criminali, che in questo periodo dell'anno si moltiplicano. Il numero di truffe online legati a questa occasione è in aumento anno dopo anno.




I suggerimenti per una dichiarazione online sicura
1) Prima di iniziare, assicurarsi che il computer sia protetto. Aggiornare il software di sicurezza ed eseguire una scansione del sistema per essere sicuri che la macchina sia priva di virus e spyware che potrebbero mettere a repentaglio le informazioni personali. Inoltre, ricordarsi di aggiornare il sistema operativo Windows e di installare le ultime patch di sicurezza.

2) Se si utilizza una connessione Internet wireless da casa, accertarsi che le funzioni di sicurezza del router wireless siano attive.

3) Proteggere le password. Non scriverle su un post-it sul monitor o nelle vicinanze. Quando si scelgono le password per il login, utilizzare una combinazione di numeri, lettere e caratteri speciali. Non utilizzare password comuni che un hacker potrebbe facilmente intuire o immaginare, come un animale domestico, il nome o il luogo di nascita.




4) Effettuare il back-up della propria dichiarazione dei redditi su un cd o un dispositivo portatile e poi eliminare tutti i relativi file dal disco rigido. Questo garantisce che se il desktop o il portatile vengono per qualche motivo compromessi, le informazioni fiscali, compreso il codice fiscale e altre informazioni sensibili, non possono essere svelate.



5) Fare attenzione agli attacchi di phishing online. Nel periodo delle dichiarazioni dei redditi spesso vengono inviati messaggi di e-mail spam che apparentemente sembrano provenire dall'Agenzia delle Entrate o da servizi di assistenza fiscale. Non cliccare mai sui link o gli allegati e-mail.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here