Ci sono vie alternative all’approvvigionamento dell’It

Econocom propone noleggio di seconda generazione e asset management.

Enrico Tantussi, Direttore generale di Econocom, analizza con noi le possibilità che hanno le imprese di riprendere le attività con un passo diverso.

Su quale investimento tecnologico, in termini di soluzioni e prodotti, dovrebbero puntare le imprese italiane, alla ripresa di settembre, per riuscire a ottenere un risultato concreto e apprezzabile in termini di Roi?

Una risposta qualificata a questa domanda presuppone la conoscenza del business specifico dell'azienda per definire le aree di intervento più idonee. Ora più che mai le aziende devono cercare di far conciliare le esigenze di business con i budget disponibili; diviene fondamentale ottimizzare l'utilizzo di questi ultimi oltre che rispettare le esigenze di operatività aziendale che impattano fortemente sul livello di produttività della stessa. A tal fine riteniamo che le aziende debbano valutare soluzioni alternative di approvvigionamento della tecnologia, quali quella del noleggio operativo, al fine di poter diluire il pagamento degli apparati Ict su un arco temporale di 24/48 mesi, e beneficiare di servizi addizionali mirati all'ottimizzazione del parco Ict. 


Quali servizi, anche finanziari, possono consentire loro di optare per l'investimento giusto allo scopo?

Certamente la formula del noleggio operativo è quella più flessibile e conveniente per accedere alla tecnologia necessaria al business anche quando il budget aziendale non lo consente. Il noleggio, applicato in ambito Ict, risulta essere l'unica alternativa valida di acquisizione delle infrastrutture informatiche rispetto all'acquisto dei beni.
Attraverso la corresponsione di un canone periodico, l'azienda che sceglie il noleggio potrà dotarsi della tecnologia necessaria al proprio business, rinnovando il proprio parco Ict in base alle effettive esigenze senza dover essere vincolati al loro ammortamento contabile e/o al termine del loro ciclo di vita utile. Grazie a soluzioni di noleggio di seconda generazione come le nostre, le aziende non sono costrette ad acquisire e a vincolare il loro capitale ad apparecchiature tecnologiche soggette a rapido deprezzamento.

Affianchiamo alle soluzioni di noleggio servizi di asset management, ovvero lo stato del parco Ict, per avere costantemente sotto controllo costi per business unit, utenti, o secondo l'organizzazione aziendale, e per poter pianificare i nuovi eventuali investimenti.

Abbiamo elaborato anche una soluzione locativa che, al di là dei vantaggi del noleggio consente di rinnovare la tecnologia in un contesto di cosiddeta budget predictability, garantendo un canone costante sul lungo periodo, ma prevedendo all'interno dello stesso canone aggiornamenti periodici del parco Ict. Si tratta del Tro (Technology Refresh Option). 


In sintesi, non serve anticipare capitale per investimenti informatici, che possono tuttavia essere effettuati attraverso il noleggio; si può mantenere la propria competitività in quanto il capitale in origine destinato agli investimenti informatici è utilizzabile per il proprio business; si mantiene il controllo della spesa informatica; si esternalizza la gestione amministrativa degli asset; ci si libera dalle procedure di dismissione delle apparecchiature giunte al termine della vita utile. 


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here