Chi sceglie un nuovo domicilio può comunicarlo online al fisco

A partire dal prossimo 2 gennaio, chi sceglie un nuovo domicilio per le notifiche all’Agenzia delle Entrate potrà farlo sia utilizzando il canale telematico sia per posta raccomandata con avviso di ricevimento.

È disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it la nuova comunicazione volta a diffondere quanto prima il modello online con il quale i contribuenti che lo desiderano possono indicare un indirizzo, diverso da quello del proprio domicilio fiscale, presso cui ricevere la notifica degli atti da parte del Fisco.

In tal senso, la nuova comunicazione recepisce le ultime disposizioni inserite nel Dpr 600/73, viaggia sia per posta tradizionale sia via Web e il suo uso diventerà obbligatorio a partire dal prossimo 2 gennaio.

Addio, dunque, al vecchio procedimento, secondo il quale il contribuente poteva comunicare il domicilio per le notifiche solo in occasione della presentazione di un modello di dichiarazione o tramite raccomandata postale all'Ufficio delle Entrate.

Con il nuovo sistema i contribuenti che scelgono un nuovo domicilio per le notifiche possono far uso di questa nuova comunicazione inviandola all'Agenzia tramite il canale telematico o per posta raccomandata con avviso di ricevimento.

Nel primo caso, i contribuenti abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia potranno compilare e inviare direttamente tramite Internet il modello utilizzando l'apposito software presente in Rete.

In caso di spedizione per raccomandata il contribuente dovrà, invece, allegare al modulo compilato a mano, o tramite la versione “editabile” disponibile sul sito, la fotocopia del documento di identità di chi firma la comunicazione.

Il contribuente, residente in Italia o all'estero, potrà scegliere l'indirizzo per le notifiche presso una persona o un ufficio, purché si trovi nello stesso Comune in cui ha il proprio domicilio fiscale. Il contribuente residente all'estero potrà, infine, anche indicare un indirizzo estero per le notifiche purché non ne abbia già indicato uno in Italia o non abbia nominato un rappresentante fiscale nel nostro Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here