Chi assicura il cellulare?

In Italia, qualcuno pensa all’estensione di garanzia, ma pochi proteggono il proprio dispositivo con polizze per furti, danni accidentali o utilizzi fraudolenti della Sim card.

Secondo una recente ricerca Finaccord-Spb, solo il 6,6% degli utenti italiani sceglie di assicurare il cellulare acquistato.
E, questo, nonostante il nostro Paese possa vantare il primato europeo nelle vendite di telefoni cellulari (1,5 telefonini a testa) e sia al secondo posto per numero di Sim card attivate.

Si calcola che il mercato delle assicurazioni sui cellulari valga attualmente più di 2 miliardi di euro in Europa, corrispondente a circa 35 milioni polizze. Un valore che potrebbe triplicare se il tasso di penetrazione delle assicurazioni nella telefonia mobile raggiungesse in Europa le stesse percentuali ottenute in Gran Bretagna.
L'Italia si posiziona all'ottavo posto con un business di 103 milioni di euro l'anno.

Nel nostro Paese, prosegue lo studio Finaccord-Spb, operatori e distributori propongono ancora poche soluzioni, orientate nell'80% dei casi a coprire eventuali guasti e ad integrare la garanzia standard più che a tutelare da furti, danni accidentali o utilizzi fraudolenti della Sim card.
In particolare, solo il 25 % degli operatori e il 55 % dei distributori si sono già mossi in questa direzione con soluzioni assicurative rivolte ai cellulari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here