Check Point non supporta più la versione 4.1 del Firewall

Ignorati gli appelli contrari di numerosi clienti. L’intento pare quello di costringere a una migrazione forzata verso le soluzioni di nuova generazione.

Check Point Software Technologies ha annunciato per la fine di quest'anno la cessazione del supporto per la versione 4,1 del suo firewall, nonostante l'appello da parte di numerosi clienti preoccupati di un eventuale upgrade forzato. Check Point, maggior fornitore di tecnologie firewall al mondo, costringerà in questo modo l'intera base clienti a migrare verso la famiglia di prodotti Ng (Next Generation), lanciata poco meno di un anno fa. La notizia si è diffusa in occasione di una conferenza organizzata tra gli utenti Check Point a Rotterdam, nei Paesi Bassi. E non è stata accolta con troppo favore. Molti utenti sostengono infatti di aver sentito parlare di alcuni problemi di stabilità segnalati dagli stessi rivenditori Check Point, alcuni dei quali sconsiglierebbero addirittura il passaggio a questa nuova versione. Tra i partecipanti al congresso emergono i commenti di clienti che hanno già programmato l'aggiornamento a Ng solo in virtù della prossima dismissione del prodotto, non per le nuove funzionalità introdotte con Ng. Il firewall edizione Ng è stato completamente riscritto rispetto alla precedente versione e un'ulteriore dose di nuove funzionalità sono previste nel Feature Pack 2 prossimamente disponibile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here