Ces 2014: per Cisco IoT vale 19.000 miliardi

A Las Vegas interviene il Ceo della società, John Chambers, che parla di mercati indirizzabili, di partnership, di efficienze.

L’Internet delle cose è stato al centro del keynote di Cisco in occasione del Ces Las Vegas.
Un keynote di cui è stato protagonista il Ceo della società John Chambers, che ha delineato un mondo nel quale gli oggetti, ovunque si trovino, non solo siano connessi a Internet, ma soprattutto, ed è questo il punto chiave, conoscano le preferenze degli utenti.
Un mondo, quello dell’Internet delle cose, in grado di incoraggiare i consumi, soprattutto i consumi consapevoli, ma anche di portare risparmi ed efficienze.
E Chambers cita ad esempio la raccolta rifiuti, per la quale si potrebbe arrivare a risparmi nell'ordine del 30 per cento, ottimizzandone la gestione.

L’approccio di Cisco al tema non è meramente tecnologico: ”Si tratta di cambiare radicalmente le nostre vite” , ha dichiarato il Ceo.

Ma per l'azienda anche un'opportunità di ritrovare la strada della crescita in un momento in cui il suo business tradizionale sta attraversando una fase di rallentamento.
Chambers parla di un mercato potenziale indirizzabile da 19mila miliardi di dollari.
E non è certo un caso che Cisco nel corso del 2013 abbia costituito al proprio interno un gruppo di lavoro focalizzato su Internet of Everything, i cui focus vanno dagli oggetti indossabili alle città intelligenti.
Progetti che guardano a un mondo interconnesso nel quale l’expertise di Cisco non solo sugli apparati di rete, ma anche sul software e sui servizi trova una nuova collocazione.

E non sembri singolare la presenza di Cisco e di Chambers al Ces proprio adesso che la società ha abbandonato la maggior parte delle attività legate al mondo consumer.
In questi mesi la società ha esplorato territori nuovi, come dimostra ad esempio la collaborazione con Samsung per l’integrazione di WebEx sui dispositivi Galaxy.
Nessun rientro nel mondo consumer, hanno tenuto a precisare i vertici dell’azienda, solo partnership strategiche basate sulle sue tecnologie e sulle loro declinazioni possibili.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here