Cdc si aggiudica un appalto da 80 miliardi di lire per i pc

Cdc si è aggiudicato la gara promossa da Italia Lavoro per la fornitura di un quantitativo fino a 60 mila pc Desktop per un controvalore di oltre 80 miliardi di lire

L'operazione ha per oggetto un quantitativo di pc consumer desktop fino a 60
mila unità, che da sole costituiscono oltre il 25% delle consegne Cdc stimate per il
2001.

L'operazione si inserisce nel programma governativo di alfabetizzazione
informatica e lingua inglese destinato ai giovani delle regioni del
Mezzogiorno e prevede entro il 31 dicembre 2002 la vendita da parte
di Cdc di personal computer con software preinstallato, destinati ai giovani in possesso dei requisiti previsti dall'iniziativa, che
potranno beneficiare di bonus erogati da Italia Lavoro.
I pc saranno prodotti nello stabilimento di Micronica Spa, controllata interamente dal gruppo Cdc.


Inoltre, facendo seguito ad un accordo siglato nello scorso mese di
giugno, Cdc ha avanzato un'offerta al Servizio per l'Automazione Informatica e l'Innovazione Tecnologica del ministero dell'Istruzione, dell'Università e
della Ricerca per la fornitura di beni e servizi informatici alle scuole
italiane a condizioni di maggior favore rispetto a quelle ordinarie di
mercato.


L'iniziativa, che riguarda personal computer e monitor, saà estesa anche a software e periferiche e si rivolge alle scuole di ogni ordine e
grado. L'offerta è disponibile su tutto il territorio nazionale attraverso la rete distributiva di Cdc, che comprende circa 470 punti vendita tra Computer
Discount, Compy e AmiCo.



L'iniziativa fa seguito ad altre già promosse da Cdc, tra cui in
particolare l'adesione al programma governativo "Un pc per gli studenti", che
ha portato la società toscana alla vendita di oltre 13.000 pc nel periodo marzo - giugno 2001.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here