Cdc dopo sei mesi cresce del 10%

Il risultato è frutto soprattutto dell”eccellente performance della divisione vendite dirette. La distribuzione It tiene le posizioni

16 luglio 2003 Il primo semestre di cd offre un interessate spiraglio di luce. Dopo che nel trimestre precedente il gruppo di Giuseppe Diomelli aveva mantenuto lo stesso fatturato dello scorso anno, alla fine del semestre Cdc ha messo a segno una crescita del 10%.
Il fatturato consolidato è stato di circa 270 milioni di euro rispetto ai 243,8 dello scorso anno. In diminuzione invece il debito finanziario netto che dai 44,2 milioni di euro del 30 giugno 2002 è sceso a 37 milioni.
I dati preliminari indicano anche risultati reddituali sia a livello operativo sia di utile ante imposte in forte crescita rispetto al primo semestre 2002 e sostanzialmente in linea con il budget 2003.
Alla positiva performance del fatturato hanno contribuito in particolare la forte crescita dei ricavi conseguiti dalla divisione Vendite dirette, che opera con la Pubblica amministrazione, grandi aziende e Gdo. La divisione in sei mesi ha realizzato 43 milioni di euro, a fronte di un budget annuale di 46,5 milioni di euro e rispetto a ricavi al 30 giugno 2002 per 3,2 milioni di euro.
Importante anche il consolidamento dei ricavi realizzati nell'area della distribuzione di It, attraverso i canali Cash & Carry e b2b, pari nel primo semestre 2003, a circa 122 milioni di euro (45% dei ricavi del gruppo), in linea con il fatturato realizzato nel primo semestre 2002.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here